Briantea, esordio da urlo. Netta affermazione contro il Giulianova

alt

Basket paralimpico

L’attesa è finita e la Briantea84 ha fatto capire a tutti quali sono le sue intenzioni per il campionato 2013-2014 di basket tricolore paralimpico: i canturini, che sono campioni d’Italia in carica, nella gara di esordio hanno infatti vinto con il punteggio di 71-41 contro il Giulianova.
«La nostra certezza era quella di voler onorare al massimo questa maglia e questo scudetto – sono state le prime parole di un soddisfatto Malik Abes – ma quello che abbiamo visto con gli abruzzesi non

è detto che si ripeta sempre. Siamo consapevoli che abbiamo solo tre settimane di allenamento alle spalle e dobbiamo ancora crescere».
«La cosa positiva di questo gruppo è sicuramente quella di avere diversi quintetti intercambiabili e tutti molto competitivi, che ci permettono di avere più tranquillità anche per le rotazioni e la gestione dei falli – spiega ancora l’allenatore della Briantea – Adesso però ci aspetta subito una delle sfide più delicate: tra una settimana siamo attesi a Roma, dove sicuramente la voglia di riscatto sarà tanta».
Certo è che la nuova stagione è nata con buone premesse. L’obiettivo della Briantea di questa stagione, oltre al tricolore, è la conquista della Champions League: il presidente Alfredo Marson ha costruito una formazione molto competitiva per arrivare al trofeo internazionale più importante. I brianzoli si giocheranno l’accesso alla fase finale disputando i preliminari nel prossimo mese di marzo.
Tornando al successo contro Giulianova, non può mancare il commento di uno dei nuovi acquisti, Brian Bell, un atleta che viene considerato tra i più forti a livello mondiale, elemento che vanta già nel suo curriculum la conquista di un titolo mondiale giovanile nel 2009 con la Nazionale Under 23 a stelle e strisce. «Sono molto contento – ha commentato lo statunitense – questo gruppo è molto competitivo. La nostra forza è quella di avere giocatori eterogenei che danno tutti il loro contributo».
«Effettivamente il campionato italiano ha una fama meritata – aggiunge Bell – è molto più veloce rispetto ai tornei statunitensi, davvero divertente. Speriamo di andare avanti così: l’obiettivo è di tenere lo scudetto italiano e, perché no, giocarcela tutta in Coppa Campioni».

C.M.

Nella foto:
Nella foto, Brian Bell, stella della Briantea-Unipol, uno dei più forti giocatori a livello mondiale, ingaggiato dal presidente Alfredo Marson per conquistare la Champions League 2013-2014. I canturini all’esordio nel campionato tricolore hanno agevolmente superato il Giulianova

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.