Brogeda, fermati due passatori con otto siriani

0polfrontieraDa Lampedusa alla frontiera per cercare di arrivare in Svizzera

Si intensificano i casi di respingimenti di profughi alla frontiera italo-svizzera. Ieri mattina intorno alle 6 le Guardie di Confine elvetiche in servizio al valico autostradale di Brogeda hanno fermato due auto con a bordo due nuclei familiari, per un totale di 8 cittadini siriani. Tra questi vi erano tre minori di 10, 15 e 17 anni. Nessuno aveva con se documenti validi per entrare in Svizzera.

Contattato come previsto dagli accordi bilaterali il settore polizia di frontiera di Ponte Chiasso, è stata verificata la posizione irregolare dei siriani che sono stati presi in consegna in “riammissione semplificata”. Sono invece in stato di fermo a disposizione dalle autorità elvetiche i due presunti passatori, i conducenti delle auto, un cittadino siriano di 29 anni e un tunisino di 33 anni, entrambi regolarmente residenti in Francia. Non è escluso che gli otto siriani, in fuga dalla guerra civile, fossero sbarcati a Lampedusa e dopo essere risaliti lungo lo stivale abbiano trovato aiuto nel Nord Italia, pagando probabilmente a caro prezzo quel passaggio verso la speranza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.