Cronaca

Brueghel a quota 25mila, sarà testa a testa con Magritte

La grande mostra – In aumento i visitatori svizzeri, tedeschi e inglesi. E arrivano richieste anche da tour operator cinesi. In ristampa il catalogo bilingue
A Villa Olmo boom di ingressi all’esposizione sulla dinastia fiamminga tra ’500 e ’600, che poi andrà a Tel Aviv
La mostra “La dinastia Brueghel”, in corso dal 23 marzo nelle nove sale al pianterreno di Villa Olmo, va a gonfie vele: la cultura sul Lario pare non risentire della crisi, stando ai risultati della biglietteria. Con visitatori che provengono da Nuova Zelanda, Brasile, Giappone e Russia, e con svizzeri, tedeschi e inglesi in aumento. Se l’andamento dei biglietti si manterrà costante fino alla chiusura, il 29 luglio, sarà per l’evento dedicato ai pittori fiamminghi tra ’500 e ’600 –
che ha 2.900 amici su Facebook – un vero testa a testa con la mostra di Magritte. Quella che nel 2006 totalizzò il record di presenze tra gli eventi della storica dimora: 120mila ticket.
Ma rimaniamo scaramanticamente ai dati finora totalizzati: domenica 29 aprile compresa, i visitatori erano 23.500. Con quelli di ieri (oltre mille a metà pomeriggio), in coda per l’apertura eccezionale per il ponte dei Lavoratori, si arriva dunque a lambire quota 25mila. Con circa 500 gruppi già prenotati sinora (l’anno scorso in totale furono 650) e richieste anche da tour operator cinesi.
Di fatto, fa sapere Palazzo Cernezzi, si è avuto un +25% di incremento dei visitatori rispetto all’anno scorso. Con alcune curiosità. L’affluenza fatta registrare durante lo scorso 25 aprile si è collocata al secondo posto tra le performance della Liberazione nei nove anni di grandi mostre a Villa Olmo, con 1.700 visitatori. Solo Magritte osò di più: 2mila. A riprova del successo, il catalogo bilingue di Brueghel sul Lario è già in fase di ristampa: mai successo così presto per una mostra a Villa Olmo.
La rassegna fiamminga a fine estate approderà al Museo di Tel Aviv che ha già prenotato – al netto degli show pirotecnici per motivi di sicurezza dato che sorge in zona a forte presenza militare – la festa inaugurale con suoni, luci e proiezioni sulla facciata progettata per Villa Olmo.

Lorenzo Morandotti

Nella foto:
Visitatori in coda a Pasquetta per la mostra “La dinastia Brueghel”, in corso fino al prossimo 29 luglio (foto Fkd)
1 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto