Cronaca

Brueghel a quota 25mila, sarà testa a testa con Magritte

La grande mostra – In aumento i visitatori svizzeri, tedeschi e inglesi. E arrivano richieste anche da tour operator cinesi. In ristampa il catalogo bilingue
A Villa Olmo boom di ingressi all’esposizione sulla dinastia fiamminga tra ’500 e ’600, che poi andrà a Tel Aviv
La mostra “La dinastia Brueghel”, in corso dal 23 marzo nelle nove sale al pianterreno di Villa Olmo, va a gonfie vele: la cultura sul Lario pare non risentire della crisi, stando ai risultati della biglietteria. Con visitatori che provengono da Nuova Zelanda, Brasile, Giappone e Russia, e con svizzeri, tedeschi e inglesi in aumento. Se l’andamento dei biglietti si manterrà costante fino alla chiusura, il 29 luglio, sarà per l’evento dedicato ai pittori fiamminghi tra ’500 e ’600 –
che ha 2.900 amici su Facebook – un vero testa a testa con la mostra di Magritte. Quella che nel 2006 totalizzò il record di presenze tra gli eventi della storica dimora: 120mila ticket.
Ma rimaniamo scaramanticamente ai dati finora totalizzati: domenica 29 aprile compresa, i visitatori erano 23.500. Con quelli di ieri (oltre mille a metà pomeriggio), in coda per l’apertura eccezionale per il ponte dei Lavoratori, si arriva dunque a lambire quota 25mila. Con circa 500 gruppi già prenotati sinora (l’anno scorso in totale furono 650) e richieste anche da tour operator cinesi.
Di fatto, fa sapere Palazzo Cernezzi, si è avuto un +25% di incremento dei visitatori rispetto all’anno scorso. Con alcune curiosità. L’affluenza fatta registrare durante lo scorso 25 aprile si è collocata al secondo posto tra le performance della Liberazione nei nove anni di grandi mostre a Villa Olmo, con 1.700 visitatori. Solo Magritte osò di più: 2mila. A riprova del successo, il catalogo bilingue di Brueghel sul Lario è già in fase di ristampa: mai successo così presto per una mostra a Villa Olmo.
La rassegna fiamminga a fine estate approderà al Museo di Tel Aviv che ha già prenotato – al netto degli show pirotecnici per motivi di sicurezza dato che sorge in zona a forte presenza militare – la festa inaugurale con suoni, luci e proiezioni sulla facciata progettata per Villa Olmo.

Lorenzo Morandotti

Nella foto:
Visitatori in coda a Pasquetta per la mostra “La dinastia Brueghel”, in corso fino al prossimo 29 luglio (foto Fkd)
1 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto