Bruni: «Contro di me i vecchi poteri della città»

Politica – «Nel secondo mandato non ho risposto alle attese. I conservatori hanno tentato di eliminarmi perché non accettavo i loro ordini»
Il sindaco dopo l’attacco di Confartigianato: «Sparare nel mucchio è facile ma qualunquista»
«La guerra contro di me è di alcuni settori delle categorie economiche, in primo luogo gli industriali, di un gruppo di avvocati, magistrati e associazioni. L’area conservatrice della città non mi ha mai davvero accettato». Costoro «hanno tentato di eliminarmi perché ero una scheggia impazzita che non rispondeva ai loro desideri. E ai loro ordini». È un fiume in pieno il sindaco Stefano Bruni, dopo le bordate di Confartigianato. Oltre a quella di Bruni, sono numerose le reazioni al documento stilato dall’associazione sulla situazione politica cittadina.
Leggi l’articolo di Caso in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.