“Budapest – I luoghi di Perlasca”: mostra a San Fermo

Case protette Budapest

Rassegna fotografica

Sabato 25 gennaio l’inaugurazione, con la presenza di Istvan Manno, Console generale d’Ungheria a Milano, e con il sindaco Maurizio Falsone. È approdata nella sala polifunzionale della scuola Maria Curie, la mostra fotografica “Budapest – I luoghi di Giorgio Perlasca”. Una esposizione curata dal giornalista del “Corriere di Como” Massimo Moscardi, che nasce da un reportage pubblicato sul nostro quotidiano.

Si tratta di una serie di foto dedicate alla capitale ungherese, tutte legate a Giorgio Perlasca, il comasco che nella Seconda Guerra Mondiale, fingendosi console spagnolo, salvò migliaia di ebrei dalla repressione nazista. Ci sono le immagini dei posti in cui Perlasca è passato, sia quelli in cui è vissuto, sia quelli in cui agì fingendosi console. Un evento che ha il patrocinio del Consolato d’Ungheria a Milano, della Fondazione Perlasca e dell’Istituto italiano di cultura a Budapest. Per visitare la mostra, contattare la scuola: 031.211798.

Nell’immagine, una della cosiddette “case protette” di Budapest, dove si trovavano gli ebrei tutelati da Perlasca

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.