Burkina Faso, Angola e nuova Ztl. L’Expo vista da Introzzi e Cavadini

alt La risposta degli assessori al consigliere Butti
C’è persino l’ampliamento della Ztl tra le azioni concrete segnalate dagli assessori alle Attività produttive, Gisella Introzzi, e al Turismo, Luigi Cavadini, come passi concreti del Comune verso Expo 2015. L’indicazione è contenuta nella risposta scritta consegnata il 31 luglio scorso in seguito all’interrogazione del consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Marco Butti, dai due esponenti della giunta Lucini.
Il consigliere di minoranza, nel documento, chiedeva in sintesi 3 cose:

conoscere nel dettaglio tutte le iniziative previste per dare attuazione concreta alla presenza di Como in Expo 2015; conoscere le iniziative specifiche messe in campo dai due assessorati di cui sopra e conoscere, infine, gli investimenti per il 2014 e per il 2015 del Comune di Como.
Il resoconto a doppia firma Cavadini-Introzzi riserva più di una sorpresa.
A parte la specificazione sul fatto che Palazzo Cernezzi ha finanziato con 30mila euro le iniziative del raggruppamento sorto sotto l’etichetta di SistemaComo2015 (ne fanno parte anche Provincia e Camera di Commercio), l’elenco degli eventi attribuiti al Comune è riassumibile in tre passaggi essenziali.
Innanzitutto, i due assessori sottolineano la promozione e il sostegno ai contatti con alcuni Paesi stranieri interessati da Expo. E tra i frutti tangibili di questa politica inseriscono l’incontro con l’ambasciatore della Repubblica d’Angola del 2012, quello con i rappresentanti dello Stato del Burkina Faso di quest’anno, l’iniziativa lariana “Assaggi di popoli” per la scoperta gastronomica di Marocco, Giappone, Burkina Faso e Romania, e la seconda edizione di “Intrecci di popoli”, festival delle culture, dei gemellaggi e della cooperazione internazionale.
Sempre nella risposta a Butti, Introzzi e Cavadini elencano altri “tasselli” di avvicinamento all’Esposizione universale dell’anno prossimo. Ad esempio, vengono citati la collaborazione nelle azioni di Expo Generation, con interventi informativi in varie scuole; il tavolo sulla mobilità chiamato “Accessibilità Expo” che, nell’ambito del Tavolo della competitività che si tiene periodicamente a Villa del Grumello, ha maturato un’intesa di massima degli enti locali per ottenere un migliore collegamento ferroviario diretto tra Como e l’area di Expo. Inoltre, Cavadini e Introzzi abbracciano a nome del Comune l’organizzazione della tappa a Como di “Lombardia Expo Tour” (una serie di eventi promossi totalmente dal Pirellone, ndr) e l’ adesione al programma Anci per Expo (citando espressamente l’iniziativa svolta a Como la scorsa primavera e chiamata “beCome”).
Infine, i due assessori citano tra le iniziative attribuibili al Comune di Como in vista di Expo nientemeno che la nuova Ztl, la sistemazione di viale Geno (che a dire la verità non è ancora partita, ndr) e, in ultimo, generici “itinerari turistici”.
Sul fronte economico, per concludere la risposta al consigliere Marco Butti, Introzzi e Cavadini specificano che saranno investiti 338mila euro (altrettanti soldi saranno messi dalla Regione, ndr) per la riqualificazione turistica del Broletto, per eventi e animazione non meglio specificati e poi per una generica voce “promozione e comunicazione”.
Da parte sua, il consigliere Butti ha ribadito le sue “forti perplessità” sul reale peso delle iniziative comunali per l’evento del 2015 e ha auspicato «uno scatto d’orgoglio di quei consiglieri di maggioranza che a microfono spento condividono le mie preoccupazioni». Oggi, peraltro, arriva a Como il tour voluto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) e dalla Regione. In viale Puecher, tra il Monumento ai Caduti e il Tempio Voltiano, dalle 10 alle ore 19 sosterà il Tir che sta girando la regione e verranno posizionati totem interattivi con cui consultare i progetti realizzati in tutto il territorio lombardo per Expo.

Nella foto:
Gli assessori di Palazzo Cernezzi, Luigi Cavadini e Gisella Introzzi, hanno incluso anche la realizzazione della nuova Ztl, con le prossime riqualificazioni di alcune piazze, tra le azioni concrete dell’amministrazione comunale in preparazione di Expo 2015 (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.