Cronaca

Butti: «Per l’Expo puntiamo sul lungolago»

alt Manutenzioni e Orticolario
Il consigliere pensa a un percorso tra Villa Olmo e Villa Geno

Un’idea per lanciare Como in chiave Expo 2015. È la proposta che ieri il consigliere del Gruppo misto – Fratelli d’Italia, Marco Butti ha presentato al sindaco e agli assessori Luigi Cavadini, Daniela Gerosa e Lorenzo Spallino.
Butti chiede che venga valorizzato il lungolago, il waterfront del capoluogo e presenta una sua idea dopo il confronto con alcuni architetti, urbanisti, esperti di comunicazione e operatori turistici.
«La mia proposta – scrive Butti – verte sulla necessità

di puntare alla riqualificazione e alla conseguente valorizzazione del percorso ideale che partendo da viale Geno, passando dall’area dei giardini a lago e attraverso la passeggiata di Villa Olmo può concludersi nel parco e nella villa, senza peraltro tralasciare l’eventuale prosecuzione sino a Villa Grumello».
Grazie alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree verdi e dei percorsi pedonali, si potrebbero valorizzare secondo Butti «dei balconi sul primo bacino del lago, capaci di trasmettere emozioni e sensazioni uniche. Pensando a quanto accade in altre realtà, anche all’estero, aree dalle quali è possibile godere e apprezzare panorami, vengono mantenute al meglio, sfruttate e, soprattutto, comunicate ai turisti con adeguata segnaletica».
«Se penso a Villa Geno con la sua passeggiata e le sue aree panoramiche (per esempio largo Ramelli, nell’area della fontana), penso a una delle location naturali più suggestive al mondo», scrive ancora il consigliere di Fratelli d’Italia.
Butti cita poi i giardini a lago e pensa a una collaborazione con Orticolario per impostare un progetto biennale 2014-2015, finalizzato a migliorare le condizioni del verde in tutta l’area.
«In ultimo la passeggiata dall’hangar dell’idroscalo sino a Villa Olmo, che costeggia il lago tra ville settecentesche sino all’ingresso nella meravigliosa opera dell’architetto Simone Cantoni».
Per evitare il passaggio dal cantiere delle paratie, di certo non concluso entro il 2015, in un percorso ideale, il consigliere propone di passare per Casa del Fascio, Teatro Sociale, Duomo, Broletto, piazza Volta, via Cavallotti, quindi lungo il cannocchiale verso il mausoleo voltiano, per congiungersi ai giardini a lago. «L’auspicio è che, in vista del Bilancio di Previsione 2014, vengano adottati tutti gli sforzi per puntare alla manutenzione», conclude Butti.

Nella foto:
Il consigliere di Fratelli d’Italia, Marco Butti
12 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto