Butti: «Tuteliamo gli studenti del “Vanoni” di Menaggio»

L’interrogazione del senatore
Approda a Palazzo Madama il caso dell’Istituto Superiore “Ezio Vanoni” di Menaggio. Il senatore del Pdl Alessio Butti ha infatti presentato un’interrogazione a risposta scritta per chiarire quale sarà il futuro della scuola.
Destinatario: il ministro dell’Istruzione. A preoccupare studenti e insegnanti è la possibilità che, per il prossimo anno scolastico 2012-2013, non sia formata una classe terza.
Il taglio sarebbe dovuto alla mancata rispondenza ad alcuni parametri
stabiliti dalla nuova normativa.
«Nello specifico – si legge nel testo dell’interrogazione presentata dal senatore lariano del Pdl – verrebbero accorpate due classi dell’indirizzo turistico, composte complessivamente da 38 studenti; dal momento che una classe non può essere composta da più di 30 studenti, gli 8 in esubero sarebbero sorteggiati e si troverebbero costretti a cambiare indirizzo scolastico, o addirittura paese, con notevoli disagi logistici».
La classe a rischio è una terza superiore; questo costringerebbe gli studenti a cambiare scuola dopo aver frequentato per due anni il “Vanoni”. Gli studenti che provassero a cambiare indirizzo di studio, pur rimanendo nello stesso istituto, dovrebbero affrontare nuove discipline. E, soprattutto, modificare le loro aspettative per il futuro.
«Si chiede di sapere – aggiunge e conclude il senatore Butti nella sua interrogazione – se il ministro non ritenga opportuno revocare il provvedimento di soppressione di una classe terza dell’indirizzo turistico dell’Istituto Vanoni, assicurando che non vi siano ricadute di alcun genere per le altre sezioni o indirizzi della scuola».

Marco Proserpio

Nella foto:
A preoccupare studenti e insegnanti del “Vanoni” di Menaggio è la possibilità che, per il prossimo anno scolastico, non sia formata una delle future classi terze

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.