Ca’ d’Industria: «Occhio a richieste di soldi»

L’ALLARME

La Ca’ d’Industria di Como comunica che sono state segnalate, da parte di cittadini comaschi, richieste di contributi economici da parte di falsi addetti dell’ente stesso. Il presidente Paolo Frisoni sottolinea che «nessun rappresentante è stato incaricato di chiedere soldi e invita la popolazione a segnalare eventuali nuovi episodi alle autorità competenti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.