Cade e muore dopo la lite: oggi l’autopsia

IL DRAMMA DI BINAGO
(l.o.) È stato affidato l’incarico per l’autopsia sul corpo di Massimo Villa, 48 anni di Solbiate, morto dopo aver battuto il capo su un marciapiede di Binago al termine di una lite con un amico, Pietro Strambini di 73 anni. Diverbio, da quanto si è appreso, nato per motivi legati allo scollegamento di alcuni cavi elettrici che Villa aveva fatto all’auto di Strambini. Particolare che aveva fatto arrabbiare il 73enne portando poi al violento litigio. Quest’ultimo è indagato dalla procura di Como per omicidio preterintenzionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.