Cade in acqua a Sant’Agostino. Per salvarlo usano un battello

CARABINIERI IN AZIONE
Ancora un salvataggio dalle acque gelide del Lario, come era capitato solo pochi giorni fa. Questa volta a finire nel lago nei pressi del molo di Sant’Agostino è stato un 26enne marocchino che non è più riuscito a guadagnare la riva anche per la temperatura dell’acqua. La scena è stata vista da passanti che hanno chiamato i soccorsi e lanciato un salvagente. Sul posto è giunta in pochi secondi una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile che con l’utilizzo del battello “Cormorano” e grazie all’aiuto del personale della navigazione, hanno raggiunto il malcapitato per poi entrare in acqua e salvarlo. L’uomo era già in ipotermia, trasportato al Sant’Anna in condizioni serie, da quanto è stato possibile ricostruire, non in pericolo di vita. Il salvataggio ieri mattina alle 7.20. Sul posto anche i sommozzatori dei vigili del fuoco che questa volta non sono dovuti entrare in azione, come era avvenuto il 10 gennaio di fronte alla Funicolare.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.