Maurizio Caggiano, nuovo professionista nella boxe. Esordio a Lanzo Intelvi sabato prossimo

alt

Una serata tutta dedicata al pugilato, un nuovo evento proposto sul Lario, dove questa antica tradizione è ripresa in anni recenti con buon successo sotto ogni profilo, sia per quanto riguarda la presenza di atleti, sia sul fronte del pubblico, sempre più numeroso agli eventi che vengono proposti.
L’appuntamento è fissato tra qualche giorno a Lanzo d’Intelvi, esattamente sabato 27 luglio, ma in questo caso c’è un motivo in più che rende l’evento – organizzato dal promoter Alessandro

Cingano con la collaborazione della Pugilistica Comense – decisamente appetibile.
Nella località della Valle Intelvi ci sarà, infatti, l’esordio fra i professionisti del comasco Maurizio Caggiano, nato a Cantù nel 1985.
Di fatto Caggiano diventa il secondo professionista della nostra zona: il primo è Suaz Late, classe 1980, residente da tempo nella nostra città (è arrivato in Italia nel 1996), e originario di Durazzo in Albania.
Non va dimenticato che sul Lario il pugilato vanta una solida tradizione, soprattutto nella prima parte del secolo scorso. Il capofila di un movimento che ebbe una lunga serie di protagonisti ad alti livelli fu il pugile di Laglio, Domenico Bernasconi, detto “Folgore”, che partecipò alle Olimpiadi di Parigi nel 1924.
La carriera di Bernasconi raggiunse l’apice nel 1933, quando a Milano sfidò (ma fu sconfitto) l’americano “Panama” Al Brown per il Mondiale pesi Gallo. Da professionista, detenne inoltre il titolo italiano dei pesi Gallo dal 1925 al 1930, e si laureò campione europeo nel 1927, 1929 e 1930.
Più recentemente si era messo in luce Fulvio Tognetti, scomparso nel 2010, che nel 1964 si tolse la soddisfazione di conquistare il titolo di campione del mondo militare della categoria pesi Medi a Tunisi. Professionista per 12 anni, Tognetti disputò in totale 128 incontri, chiudendo la sua carriera con 108 vittorie.
Ma è tempo di guardare al presente e a questo nuovo professionista. Maurizio Caggiano è pronto per l’esordio del 27 (con avversario ancora da definire). «Gareggio tra i Superwelter – afferma – e sono stato dilettante dal 2006 a oggi. Ho iniziato a gareggiare a 18 anni perché non avevo la patente e non mi potevo spostare da Cadorago, dove risiedo, a Como, in quella che di fatto era l’unica palestra dove era possibile praticare la boxe».
Se deve indicare un modello, il pugile comasco cita «l’americano Floyd Mayweather». Dopo aver vinto la cintura lombarda Elite Prima serie – che gli ha dato il pass per diventare “pro” – Caggiano ha deciso di fare il grande salto dopo aver ottenuto trenta successi in quaranta incontri disputati. Ora combatterà senza caschetto, a torso nudo, su match dalla lunghezza di sei riprese e non più tre.
«Penso fosse il momento giusto – spiega ancora – volevo mettermi alla prova e capire se ho qualche possibilità in questo sport. Il mio obiettivo è cercare di vincere il più possibile, almeno una decina di match, per acquisire, un giorno, la possibilità di conquistare la corona di campione italiano».
Si parla di professionismo ma, attenzione, il pugilato non è il lavoro di Maurizio Caggiano: «Io mi devo allenare e preparare nei momenti liberi – spiega – perché nella vita di tutti i giorni faccio il vetraio a Bregnano. Non è semplice, ma quello che deve essere chiaro è che in Italia, a parte pochi casi, non si può vivere soltanto con la boxe. Conta soprattutto la passione».
“Pugilato sotto le stelle” sarà un evento dedicato a tutti gli sport da ring. L’appuntamento, come detto, è fissato per il prossimo 27 luglio a Lanzo, con il patrocinio del Comune, con in prima fila il sindaco Enrico Manzoni. La manifestazione, che inizierà verso le 19.30, sarà nel piazzale del Moon American Bar con ingresso libero per il pubblico. Non mancherà un servizio bar-ristorante. Tra gli ospiti ci saranno Laura Tavecchio, già campione del mondo femminile Wba-pesi Leggeri e Daniela De Musso, pugile professionista. Ci saranno vari incontri di boxe, dimostrazioni di thai boxe e il clou, con l’esordio di Maurizio Caggiano.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Maurizio Caggiano durante un match da dilettante. Il prossimo 27 agosto ci sarà il suo esordio tra i professionisti nella riunione organizzata a Lanzo d’Intelvi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.