Caglio, grande festa nell’aia

Divertirsi all’insegna del movimento e dell’abilità manuale, all’aria aperta, in sicurezza: un sogno per tanti bambini, e per i loro genitori, che diventerà realtà il 17 agosto, a partire dalle 16, all’Arena di Caglio a 850 metri di quota tra le montagne della Vallassina e il lago. Nel pomeriggio bambini e ragazzi potranno cimentarsi nei coloratissimi giochi tradizionali in legno realizzati interamente a mano: dal più classico flipper alla catapulta con la ranocchia, dalla “pesca” delle api al labirinto oscillante con la pallina.
Alle 21 tutti in pista con il gioco dell’oca gigante. Nel dopocena il divertimento continua con il gioco dell’oca gigante, la versione “di strada” del più classico gioco da tavolo che tutti conosciamo, con pedine in legno alte 30 centimetri. Per i vincitori, bellissimi premi in palio, ancora segreti. Da non mancare anche il “Percorso Segantini” (foto) dedicato al grande pittore.

“Caglio è sempre stato un paese “baby friendly” per la dolcezza del clima e la tranquillità dell’ambiente, dove i piccoli non corrono pericoli  – dice Ambrogio Tremolada, presidente di ProCaglio e villeggiante storico – Persino le camminate in montagna sono accessibili a tutti, alcune anche ai passeggini. Dunque siamo felici di dedicare tante iniziative ai piccoli. Ma vogliamo fare ancora di più: il centro sportivo ex parrocchiale è stato acquistato dal Comune e sarà gestito in collaborazione con noi. Rinnoveremo il parco giochi e lanceremo altre iniziative per valorizzare questi spazi, che dal prossimo anno saranno il punto di riferimento per tanti nostri eventi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.