Calcio Como, due innesti azzeccati

alt

Palma e Altinier, acquisti del mercato di riparazione, in gol nelle ultime giornate

Due acquisti del mercato di riparazione che hanno mostrato di poter fare la differenza e che potranno tornare utili nella volata finale. Fatto curioso, nelle ultime tre uscite le reti sono state segnate proprio da loro.
Domenica scorsa, nella gara terminata 1-1 in trasferta con la Pro Patria, le rete del momentaneo 0-1 a favore dei lariani è stata segnata da Antonio Palma. Tre turni fa a Vercelli (identico risultato finale), lo 0-1 era stato ad opera di Cristian Altinier che poi aveva siglato

anche il gol decisivo nella gara interna vinta contro il Feralpi Salò.
Su un totale di cinque acquisti al mercato di gennaio due, appunto, si sono distinti a suon di gol e di buone prestazioni. Non ha ancora trovato spazio il figlio d’arte Gianluca Rizzitelli. Poche presenze, per i suoi problemi fisici, per l’esterno Angelo Bencivenga e per il difensore Filippo Capitanio, con quest’ultimo che domenica scorsa a Busto Arsizio ha comunque giocato per mezz’ora con una prestazione nel complesso sufficiente.
Altinier e Palma, inutile negarlo, erano comunque i due uomini più attesi. Ed entrambi hanno risposto positivamente. L’attaccante nel modo migliore in cui si può mettere in luce una punta, segnando gol; il centrocampista, che da tempo fa parte del gruppo delle nazionali giovanili, è arrivato con ottime credenziali e sta dimostrando che di questa squadra può essere un punto di riferimento.
La speranza è che con il loro apporto – e anche con quello degli altri nuovi azzurri finora rimasti in ombra – possano essere imitati i risultati positivi di altri calciatori giunti in riva al Lario a stagione iniziata e in grado di dare una mano a cambiare positivamente le cose.
In anni più o meno recenti sono stati numerosi i calciatori che, in questo senso, hanno dato un contributo importante.
Nel torneo 1990-1991 di serie C1, ad esempio, Massimo Mariotto, Giuseppe Romano, Loris Pradella e Primo Berlinghieri diedero una bella sferzata alla squadra che poi perse la promozione in B nello spareggio di Cesena contro il Venezia.
Nel campionato 1993- 1994 la promozione in B, pure agli spareggi, arrivò anche grazie alle reti del bomber di scuola milanista Davide Dionigi.
Più avanti nel tempo, e a questo punto si va al campionato 2000-2001 in C1, il Como chiuse con la promozione in B. Nell’intelaiatura di una squadra già buona, a torneo iniziato il presidente Enrico Preziosi aggiunse, tra gli altri, il fantasista Davide Olivares e le punte Roberto Colacone e Salvatore Fresta. Tre elementi che contribuirono non poco a migliorare il potenziale d’attacco.
Nella stagione successiva (Como promosso in A) e gennaio l’esperienza portata dal centrocampista Fabio Gallo e dall’attaccante Marco Nappi fu sicuramente preziosa per il finale di campionato.
Un discorso che non si può fare per l’annata di serie A, con una lunga serie di acquisti al mercato di riparazione che non servirono a evitare una immediata retrocessione in B; nomi come Nicola Amoruso, Daniel Fonseca, Luigi Anaclerio e Nicola Caccia non hanno lasciato il segno. Nel torneo successivo, in B, gli unici a combinare qualcosa di buono in una squadra poi mestamente finita in serie C furono il centrocampista Alessandro Colasante e Marco Carparelli.
In momenti più recenti possono essere ricordati il bomber Domenica Germinale e il difensore Walter Zullo, che contribuirono non poco a conquistare la salvezza nel 2011, mentre lo scorso anno, in questo senso, furono importanti l’attaccante Ettore Mendicino e l’ala (ancora in azzurro) Andrea Schenetti.
Come andrà a finire quest’anno non si può ancora sapere; le premesse, con le positive prove di Altinier e Palma, sono buone, con la speranza che anche i loro colleghi, in una rosa con problemi di infortuni, squalifiche e normale “usura”, possano dare un contributo importante alla causa.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Cristian Altinier esulta subito dopo la rete decisiva di due turni fa contro il Feralpi Salò: l’attaccante aveva segnato anche una settimana prima nella gara di Vercelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.