Senza categoria

Cambiaghi racconta le “Sette vite della Jena”

altLa storia di uno sportivo poliedrico nel libro dell’Editoriale Lariana
(m.mos.) Rallista professionista (ha vinto il titolo italiano nel 1975) ma non solo. Ha praticato basket, motociclismo, bob equitazione e golf. È anche esperto di pesca professionale. Ama la musica, è organista e ha anche suonato con il “Clan Celentano”.
Milanese di origine – nel capoluogo è nato il 23 gennaio 1947 – è anche molto legato a Como e al suo territorio. Bobo Cambiaghi, questo il suo nome, ha tanti amici nella nostra città e vola sugli idrovolanti del nostro Aero Club.
ha scelto l’Editoriale Lariana per raccontare la sua storia in un libro che tra gli appassionati è già “cult”. L’opera si chiama “Le sette vite della Jena – Le mie storie di rally, musica, pesca, volo, cavalli, bridge, bob, golf…” ed è in vendita a 20 euro.

Un libro in cui Cambiaghi riassume la sua vita nel mondo dello sport, ma non solo. Un’opera che “Bobo” ha voluto dedicare a tutti i suoi familiari, scrivendo con ironia e schiettezza, senza giri di parole. E la parte iniziale è dedicata ai rally, la specialità in cui si è tolto tante soddisfazioni. Ci sono i racconti di gare, gli inizi, l’esperienza come pilota ufficiale della Fiat e il racconto di tante corse. E non mancano belle immagini d’epoca, quando la specialità era agli albori nel nostro Paese.
L’autore ricorda inoltre una lunga serie di colleghi con cui si è confrontato. Tra loro il comasco Raffaele Pinto, detto “Ezechiele Lupo” che – ricorda Cambiaghi – ogni anno lo invita alla cena di Natale a San Fedele Intelvi. Tra gli altri personaggi citati, Pierino Sodano, Ninni Russo, Mario Mannucci, Arnaldo Bernacchini, Mauro Pregliasco, Angelo Garzoglio – che gli diede il soprannome di “Jena” – E poi Bruno Scabini, Maurizio Verini, il “Drago” Sandro Munari e uno dei suoi copiloti più fedeli, Emanuele Sanfront.
Tra le curiosità raccontate nel libro, anche il periodo in cui Cambiaghi fu conduttore della famosa trasmissione “Gran Prix” con Andrea De Adamich.
Insomma una storia che merita di essere conosciuta. Per i contemporanei di Cambiaghi, per rivivere anni appassionanti. Ma il libro piacerà anche ai più giovani per riscoprire, attraverso i racconti di Cambiaghi, storie di rally del passato e più in generale di una vita vissuta intensamente. E il perché lo spiega l’autore: «Mi rivolgo ai giovani – afferma – perché grazie a questo libro potrebbero accrescere il loro entusiasmo verso l’infinita varietà di occasioni che quotidianamente si presentano loro e che non aspettano altro di essere colte».

Nella foto:
la copertina del libro pubblicato da Bobo Cambiaghi con l’Editoriale Lariana. 
23 Ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news
    Archivio
    Dicembre: 2018
    L M M G V S D
    « Nov    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    Numeri utili
    NUMERO UNICO DI EMERGENZA
    numero 112 lampeggianti
    farmacia Farmacie di turno farmacia

    ospedale   Ospedali   ospedale

    trasporti   Trasporti   trasporti
    Colophon

    Editoriale S.r.l.
    Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
    Tel: 031.33.77.88
    Fax: 031.33.77.823
    Info:redazione@corrierecomo.it

    Corriere di Como
    Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
    ROC 5370

    Direttore responsabile: Mario Rapisarda

    Font Resize
    Contrasto