Camera e Senato: ecco i collegi. Como, più chances nel proporzionale
Politica, Territorio

Camera e Senato: ecco i collegi. Como, più chances nel proporzionale

Tra due mesi e una manciata di giorni si vota e la politica comasca, ancora una volta, è chiamata a una difficile e complicata battaglia per affermare le ragioni (e la rappresentanza) del territorio.
Detto in altri termini: i partiti lariani dovranno dimostrare sul campo quanto contano. Come diceva il poeta, qui si parrà la loro nobilitate. Per gli elettori non sarà difficile valutare e giudicare il “peso” politico delle forze in campo. Basterà dare un’occhiata alle liste elettorali. Leggere nomi e scorrere le collocazioni dei singoli. Nei collegi e nel proporzionale.
Uninominale, risultato già deciso
Il discorso, in realtà, almeno per ciò che riguarda l’uninominale, vale quasi unicamente per il centrodestra. Coalizione che, sondaggi alla mano, dovrebbe portare a casa un risultato pieno.
I Comuni della provincia di Como sono ricompresi alla Camera in tre collegi: due interamente lariani (Como e Cantù) e uno in coabitazione con Sondrio.
È lecito attendersi che almeno due dei tre candidati a Montecitorio nell’uninominale siano espressione del nostro territorio.
Al Senato, invece, la cosa appare un po’ più complicata. Entrambi i collegi uninominali in cui è suddiviso il Lario sono in coabitazione con comuni di altre province. Nel collegio di Como sono stati inseriti infatti 20 paesi del Varesotto, compresi Saronno e Busto Arsizio.
Il collegio di Cantù comprende addirittura l’Erbese, le Valli, il Centro e l’Altolago e tutta la Valtellina. In totale, 178 comuni e un’estensione di oltre 210 chilometri (in pratica, la distanza tra Livigno e Cabiate calcolata da Google Maps).
Difficile, al momento, azzardare una previsione sulle scelte del centrodestra per l’uninominale a Palazzo Madama. Non è improbabile che proprio il collegio di Cantù, considerato tra i più sicuri in tutto il Paese, possa essere appannaggio di un dirigente nazionale, qualcuno cioè al quale è necessario garantire un seggio o la riconferma.

Proporzionale, giochi totalmente aperti
Lo scenario cambia molto sul versante del proporzionale. Alla Camera, Como potrebbe sfruttare a suo vantaggio lo sdoppiamento della circoscrizione Lombardia 2.
Il Lario è infatti inserito in un collegio plurinominale che comprende anche Sondrio e Lecco ma non Varese.
I deputati da eleggere in questa circoscrizione sono 8, ragione per cui i partiti comaschi possono ben sperare di piazzare qualche loro candidato nei posti alti delle liste, gli unici che hanno valore essendo le stesse liste bloccate e non potendo i cittadini esprimere alcuna preferenza.
Al Senato, la circoscrizione Lombardia 3 è invece più ampia – ne fa parte anche la provincia di Varese – e i candidati soltanto 7.
In linea di principio, per mandare un deputato a Montecitorio dalla circoscrizione comasca serve almeno il 12%, che con il gioco dei resti può diventare anche 10 o meno. Per eleggere un senatore nella circoscrizione Lombardia 3 bisogna invece raccogliere tra il 14 e il 15%. Il riparto dei seggi con i resti a livello regionale potrebbe tuttavia assegnare qualche chances di successo anche a liste che dovessero ottenere percentuali inferiori al 10%.
Lo scenario possibile
Una cosa è chiara, quantomeno sulla carta. Como, che oggi esprime 4 parlamentari (due del Pd e uno ciascuno di Lega e Scelta Civica) dovrebbe poter tornare in Parlamento con almeno due deputati e due senatori. Ma l’assenza di Varese dalle liste del proporzionale alla Camera costituisce un vantaggio notevole che, sfruttato a dovere, potrebbe tradursi in almeno due o tre deputati. Movimento 5 Stelle, Pd e gli stessi partiti del centrodestra sono tutti in grado di occupare con i propri candidati comaschi le teste di lista. Uno scenario possibile. Quanto probabile, non è facile pronosticare.

Dario Campione

3 gennaio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto