Camionista ubriaco transita sul viadotto dei Lavatoi. Ritirata la patente

Viadotto dei Lavatoi

Multe per un totale di 1.500 euro. Più una denuncia per guida in stato di ebbrezza: il camionista aveva un tasso alcolemico di 2,4 grammi al litro. Sono le conseguenze della corsa spericolata dell’autista polacco che martedì pomeriggio ha bloccato la circolazione a Como. Il 36enne ha sfondato con il camion le barriere di cemento all’ingresso del ponte dei Lavatoi (vietato ai mezzi pesanti e sul quale sono in corso interventi urgenti per il consolidamento della struttura che ha mostrato in passato evidenti lacune). Nel forzare i blocchi, ha rotto il serbatoio e ha sparso gasolio sul viadotto e fino a Lipomo, dov’è stato intercettato dagli agenti della polizia locale e sottoposto all’etilometro. La lista delle multe è lunghissima. Danneggiamento del blocco di cemento all’ingresso del ponte, divieto di transito sul ponte, mancato arresto del veicolo dopo l’incidente, gomme usurate. Gli agenti hanno poi controllato il cronotachigrafo, scoprendo che l’autista negli ultimi 27 giorni aveva superato quattro volte i tempi massimi di guida. In totale ha dovuto pagare 1500 euro di multe. Al test dell’etilometro, l’autista è risultato positivo con un tasso di 2,4 grammi/litro. Il limite per gli automobilisti è 0,5. Il limite per gli autisti di professione è 0. Poiché in questo caso il tasso superava una soglia predefinita, la violazione assume un carattere penale: il camionista è stato denunciato e la sua patente ritirata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.