Camorra, un arresto nel Comasco: è sospettato di un delitto del 1992

Dia Direzione investigativa antimafia

Accusato di aver preso parte a un omicidio di stampo camorristico nel 1992, un uomo di 60 anni è stato arrestato ieri dai carabinieri a Cantù. In carcere, nell’ambito della stessa operazione, altre tre persone fermate tra Caserta, Sassari e l’Aquila. I quattro indagati sono accusati a vario titolo di concorso in omicidio e detenzione e porto illegale di armi, con l’aggravante del metodo mafioso. L’operazione è stata condotta dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Caserta. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari di Napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia. I quattro sarebbero coinvolti nell’omicidio di Vincenzo Feola, imprenditore ucciso nella sua azienda in Campania quasi 25 anni fa. Un delitto che, per gli inquirenti, è legato alla camorra ed era rimasto irrisolto.

Articoli correlati