Campione, 5 milioni (forse) in arrivo. Ma finiranno alle banche creditrici

Campione d'Italia, Casinò

Lega e Movimento 5 Stelle hanno ritirato gli emendamenti al decreto crescita che garantivano un contributo straordinario di 5 milioni di euro al Comune di Campione d’Italia. Ne ha dato notizia il deputato comasco Giovanni Currò con un post sulla sua pagina Facebook. La vera notizia, spiega tuttavia il parlamentare lariano, è che i due partiti di governo avrebbero trovato l’accordo per inserire nel decreto, a firma del relatore, una norma in grado comunque di garantire questi fondi.
Con l’unico limite di non poter in ogni caso sospendere il pagamento dei mutui contratti negli anni scorsi dal municipio.
Ciò significa che quando anche arrivassero, i 5 milioni finirebbero direttamente nelle casse delle banche creditrici del Comune. «Il solo mutuo per la costruzione della nuova casa da gioco – dice Giorgio Zanzi, commissario prefettizio di Campione – ci costa oltre 530mila euro al mese. Per questo sarebbe fondamentale che il governo e il Parlamento stanziassero i fondi per Campione assieme al blocco dei mutui».

L’articolo completo con ogni approfondimento sul Corriere di Como in edicola oggi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.