Campione d’Italia, stipendi da favola per chi lavora nella casa da gioco

Campione d'Italia

Un fattorino percepisce fino a 60mila franchi lordi annui. Tra i 5mila e i 6mila franchi svizzeri al mese invece per un croupier, circa 60mila franchi all’anno per uno chasseur, fattorino, e 6mila franchi mensili, sempre lordi, per un cartier, l’addetto al controllo delle carte ai tavoli dopo l’uso. Ovviamente mance escluse, che seppur difficili da quantificare, si aggirano, ad oggi, attorno ai 500/600 franchi.
Ma il fatturato più alto è di chi presta servizio nel comparto amministrativo. In tale contesto ci sono figure che raggiungono la cifra di sette, ottomila franchi al mese. Questa categoria di dipendenti, a differenza delle altre, non lavora nei weekend e nei festivi.
Sono questi gli stipendi di alcune tipologie di dipendenti che lavorano al Casinò di Campione. Ma non è tutto oro quello che luccica perché, come spiega Giovanni Fagone della Cgil, «Campione d’Italia è territorio italiano però ha i costi svizzeri. Guadagnano quanto percepisce un frontaliere con delle eccezioni. Nel caso dei croupier guadagnano anche 110mila euro lordi all’anno. La busta paga dipende però dalle condizioni fiscali e dal fatto se si è residenti a Campione d’Italia, se si è iscritti all’Aire o se si è residenti in Svizzera».
Gli addetti al reparto ristorazione viaggiano invece sui cinquanta, settantamila franchi lordi annui. «Occorre però sottolineare – spiega ancora il sindacalista della Cgil – che dal 2012 abbiamo fatto accordi quadro per tagliare il salario e contribuire a garantire la continuità sia della casa da gioco sia della struttura comunale».
Ora il Casinò, piegato dalla crisi e soprattutto dal cambio sfavorevole tra euro e franco svizzero, lotta per continuare ad esistere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.