Campo Coni chiuso per 3 mesi: 500 atleti senza un’alternativa

Cala il sipario sul campo Coni di Muggiò. E inevitabilmente cala il sipario anche per l’attività di 500 atleti e una decina di società che nell’area di via Canturina hanno la loro base. Da oggi partono i lavori di riqualificazione del centro sportivo: un intervento massiccio, per una spesa di circa 400mila euro, destinato a durare un centinaio di giorni. Per oltre 3 mesi, dunque, la struttura sarà inutilizzabile.

Per ora il Comune di Como non ha trovato alcun accordo ufficiale con le amministrazioni vicine per poter alleviare gli inevitabili disagi. Si era tentato un accordo con Cantù, città che dispone di spazi per l’atletica, ma alla fine nulla è stato formalizzato. «Purtroppo non è semplice trovare alternative – conferma l’assessore allo Sport di Palazzo Cernezzi, Marco Galli – Al termine dei lavori, però, avremo finalmente un campo Coni migliorato e all’altezza».

I lavori erano stati assegnati in aprile e l’intervento sarebbe dovuto partire a giugno, ma di rinvio in rinvio si è giunti alla fine di agosto. Il cantiere prevede il rifacimento della pista di atletica, delle pedane per il salto in lungo e il salto triplo, delle aree per il salto con l’asta, il lancio del giavellotto, del disco e salto in alto.

Articoli correlati