Campo di calcio a 11 in Ticosa, servono almeno 300mila euro

Il degrado dell'area Ticosa

Un campo di calcio con prato sintetico per squadre di undici giocatori nell’ex Ticosa di Como. La proposta è stata protocollata oggi dalla lista “Per Como”, rivolta al sindaco di Como Mario Landriscina. Premesso che dopo 12 anni, il Comune è rientrato in possesso dell’area e può quindi discuterne la destinazione, la proposta intende favorire le centinaia di giocatori di calcio delle squadre locali che per trovare campi da 11 per allenamenti e gare devono spostarsi altrove, in periferia, con grossi problemi logistici. «In convalle – si legge nella proposta – l’unica struttura destinata alla pratica del calcio a 11 giocatori è lo stadio comunale Giuseppe Sinigaglia» ma «l’utilizzo di tale impianto è riservato alla società calcistica Como 1907 attualmente militante in serie D ma che, come auspichiamo, possa ritornare già dal prossimo anno nelle serie professionistiche». Altra obiezione non da poco: «Tale campo di calcio è in manto erboso e pertanto non è possibile un utilizzo intenso».
L’uovo di colombo sarebbe allora un campo ex novo, in sintetico, un un’area strategica su cui già si pensa di fare un parcheggio. I costi stimati da “Per Como” che oggi ha illustrato il progetto con l’ex consigliere Mario Molteni sono dai 300mila euro in su (per la versione base) per impianto comprensivo di prato sintetico con adeguato drenaggio, impianto luci e spogliatoi. «Certo l’assessorato allo Sport sarebbe un attore primario nel portare avanti un’iniziativa di coinvolgimento delle società sportive nel progetto da definirsi con particolare riguardo ad eventuale consorzio che potrebbe permettere di avere accesso a finanziamenti pubblici e/o privati», conclude la richiesta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.