Campus, Pd scatenato contro Carioni. «Firmi l’accordo di programma o si dimetta»

altLo scontro politico

«Se non intende firmare l’accordo di programma sul campus, Carioni si dimetta». È un attacco frontale quello portato ieri dalla segreteria provinciale del Partito Democratico – insieme con i deputati Chiara Braga e Mauro Guerra e al consigliere regionale Luca Gaffuri – nei confronti del commissario di Villa Saporiti. Il quale, due giorni fa, aveva stroncato sotto ogni profilo il progetto di realizzare una cittadella universitaria negli spazi dell’ex San Martino e aveva, appunto, annunciato di

sfilarsi da ogni intesa ufficiale in merito. «È una decisione sbagliata sia nel merito che nel metodo – dicono i vertici del Pd – Il commissario Carioni, che da due anni non ha più alcun mandato popolare a rappresentare i cittadini comaschi, e nella migliore delle ipotesi rappresenta la Lega Nord, esprime su questo tema una opinione contraria al parere maggioritario delle istituzioni e delle forze sociali rappresentative del territorio comasco. Leonardo Carioni, che da due anni è pagato dai cittadini, deve rispettare l’orientamento maggioritario e quindi firmare l’accordo di programma».
Pesante il passaggio successivo: «Se proprio Carioni volesse guadagnarsi lo stipendio, potrebbe occuparsi della gestione delle acque e dell’Ato provinciale (Ambito territoriale ottimale), potrebbe occuparsi della creazione della Agenzia per la gestione della nuova gara dei trasporti pubblici, potrebbe occuparsi del miglior funzionamento dei centri per l’impiego e dei servizi per i disoccupati».
«Chiediamo – chiude la nota del Pd – che il commissario Carioni firmi l’accordo di programma. E se proprio non se la sente, che si dimetta. I cittadini non ne sentiranno la mancanza».

Nella foto:
La facciata principale del complesso che un tempo ospitava l’ospedale psichiatrico

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.