Cronaca

Campus, trovati i soldi per il primo lotto

alt

La cittadella universitaria
Investimento di 14,8 milioni per ristrutturare tre edifici dell’ex ospedale psichiatrico

(a.cam.) Tre edifici nel cuore dell’area dell’ex ospedale psichiatrico per un totale di 6.900 metri quadrati che saranno trasformati in aule, sale studio, uffici e laboratori di ricerca. Il tutto, con un investimento complessivo di 14,8 milioni di euro e l’avvio dei lavori, se tutto procederà per il verso giusto, previsto per il mese di giugno del

prossimo anno. Considerando due anni di cantiere, il primo lotto dell’atteso campus di Como potrebbe essere inaugurato prima dell’estate del 2016.
A due giorni dalla scadenza dei termini per la presentazione dei progetti per ottenere i finanziamenti della Fondazione Cariplo, Univercomo, con tutte le istituzioni lariane coinvolte, ha presentato il progetto definitivo del primo lotto del campus. Il lavoro sarà consegnato domani, con la speranza concreta di ottenere, nell’ambito del bando per gli “interventi emblematici”, un finanziamento di 5 milioni di euro. I restanti 2 a disposizione del territorio lariano, sempre stando agli obiettivi del Tavolo per la competitività, potrebbero andare alla ristrutturazione di Villa Olmo.
Il presidente di Univercomo, Mauro Frangi, ha illustrato ieri i dettagli del piano finanziario. L’investimento complessivo è stimato in 14,8 milioni di euro, dei quali 9,2 per la ristrutturazione degli edifici, 3 per Iva, oneri, progettazione e imprevisti e i restanti per arredi e attrezzatura. «Speriamo in un contributo della Fondazione Cariplo di 5 milioni di euro – ha spiegato Frangi – A questi si aggiungeranno 3,5 milioni di euro messi a disposizione da Univercomo: 2,5 dal patrimonio dell’ente e il restante milione messo a disposizione dalla Camera di Commercio. Una somma analoga, 3,5 milioni di euro, sarà stanziata dal Politecnico per la progettazione e gli arredi. Infine, per i restanti 2,8 milioni di euro sarà acceso un mutuo della durata di 25 anni. Il pagamento delle rate sarà assicurato dalla valorizzazione degli immobili del Politecnico di via Valleggio, che saranno affittati all’Università dell’Insubria».
L’azienda ospedaliera Sant’Anna metterà a disposizione i tre edifici. «Ringraziamo il Sant’Anna e la Regione, la quale in tempi rapidi ha risolto il problema della disponibilità delle aree – ha aggiunto Frangi – La concessione d’uso pluriennale prevede il pagamento di un canone la cui entità sarà stabilita a breve con un apposito percorso».
«Come previsto dalle normative, l’azienda ospedaliera Sant’Anna incasserà un canone d’affitto – ha precisato Marco Onofri, direttore generale dell’azienda di via Ravona – L’intera somma sarà investita in interventi per la salute mentale. Il primo lavoro concreto sarà la ristrutturazione di un reparto del monoblocco del vecchio Sant’Anna che ospiterà la neuropsichiatria infantile. Questo permetterà anche di liberare gli spazi di via Napoleona destinati all’Asl, in modo che l’azienda sanitaria possa avviare il trasloco».
Entro la fine del mese di gennaio, gli enti coinvolti dovranno sottoscrivere un accordo di programma. La fase successiva sarà la conferenza dei servizi per completare l’iter burocratico. Al contempo saranno espletate le procedure di gara. «Rilanceremo una parte strategica della città rimasta per troppo tempo senza una vocazione», sottolinea il vicesindaco di Como Silvia Magni.
«È un grande passo per Como – ha aggiunto il presidente della Camera di Commercio, Paolo De Santis – L’università è un elemento portante del presente e del futuro del territorio». Massima la soddisfazione di Maria Antonia Brovelli, prorettrice del polo di Como del Politecnico. «Diamo un segnale importante ai giovani, oggi troppo mortificati – dice – Andremo a investire sul capitale umano, offrendo spazi idonei per la didattica ma anche ampliando le possibilità per i ricercatori con spazi maggiori e l’attivazione di due nuovi laboratori innovativi nel campo delle risorse idriche e della tecnologia al servizio delle persone fragili».

13 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto