Candidati a sindaco: il Pd fa i nomi ma evita la parola “primarie”
Politica

Candidati a sindaco: il Pd fa i nomi ma evita la parola “primarie”

Nomi e cognomi dei candidati ci sono tutti, compresi quelli dell’ultimo arrivato in ordine di tempo, Maurizio Traglio. La parola “primarie” però manca. Il segretario provinciale del Partito Democratico, Angelo Orsenigo, si limita a parlare di «leale dibattito, aperto a tutte le realtà civiche e partitiche che fanno riferimento all’area del centrosinistra». Una scelta dettata dall’esigenza di non scontentare quella parte della coalizione refrattaria alle primarie, che vede schierato, come possibile candidato alla carica di sindaco, l’assessore all’Ambiente, Bruno Magatti, esponente di Paco-Sel.

I nomi, innanzitutto. Orsenigo li mette nero su bianco nel comunicato a sua firma diffuso nel tardo pomeriggio di ieri. «Sto concludendo in queste ore – premette il segretario provinciale dei Dem – una serie di confronti con le figure che, con modalità e forme diverse, sono emerse quali possibili leader di una coalizione di centrosinistra in vista delle prossime elezioni amministrative per il Comune di Como».

Poi l’elenco dei partecipanti alle prossime primarie, che il segretario regionale del Pd, Alessandro Alfieri, ha detto che si terranno a marzo. «Visto che non stiamo giocando – scrive Orsenigo – faccio nomi e cognomi dei miei interlocutori in questa fase: Giuseppe Battarino, Roberta Marzorati, Alessandro Tarpini, Maurizio Traglio, Bruno Magatti, Marcello Iantorno e Gioacchino Favara. A fianco di questi nomi ve ne sono molti altri, non meno importanti, pronti ad assumere un ruolo di rilievo in questa avventura».

Il numero uno lariano del Pd spende poi parole di apprezzamento per tutti. «In tutti loro, nessuno escluso, ho trovato le giuste motivazioni necessarie ad affrontare una simile sfida e ognuno di essi, ciascuno a proprio modo, ha in sé doti capaci di interpretare il ruolo di una candidatura valida e competitiva». Orsenigo rivendica poi il fatto che spetta a lui scegliere le modalità per individuare il candidato sindaco per Como. «Certo del fatto che nessuna risorsa possa essere trascurata – sottolinea – il mio compito, affidato a me e a me soltanto dai vertici del mio stesso partito, sarà ora indicare quale possa essere la migliore strada che porti alla individuazione del candidato sindaco, senza disperdere il patrimonio umano, professionale e politico che ha arricchito questa fase di esplorazione».

Nei prossimi giorni, spiega Orsenigo, «sarà mia premura addivenire alla soluzione migliore, in linea con quanto scaturirà anche dalla discussione interna al Pd, forza politica che ha nella propria stessa natura la capacità di confronto e di sintesi che soltanto i grandi partiti possono permettersi». Quindi un attacco al centrodestra, che ha scelto come candidato Mario Landriscina senza far ricorso alle primarie. «C’è chi i candidati li sceglie a tavolino e li impone ai propri iscritti e chi, come noi, magari seguendo percorsi più faticosi, preferisce arrivare ad essi soltanto dopo un leale dibattito, aperto a tutte le realtà civiche e partitiche che fanno riferimento all’area del centrosinistra». Infine, la conclusione. «Sono certo che questa fatica iniziale andrà a beneficio della scelta finale e, Le primarie del Partito Democratico dovrebbero tenersi, secondo le indicazioni del segretario regionale Alessandro Alfieri, nel mese di marzo dunque, della città».

14 Gen 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto