Candidato sindaco del Pd a Como, la tentazione Chiara Braga

Chiara Braga, parlamentare del Pd

Ma la deputata potrebbe puntare ancora su Roma

Le forze politiche sono impegnate in questi giorni anche a livello locale sul tema refedendario, ma l’avvicinarsi della scadenza elettorale per le amministrative della primavera del 2017 rimane il primo pensiero degli schieramenti. L’attuale maggioranza di Palazzo Cernezzi deve cercare un candidato forte, dopo la rinuncia ufficiale dell’attuale sindaco, Mario Lucini, rimasto per forza di cose impantanato con tutta la sua amministrazione tra il cantiere delle paratie e la riqualificazione della Ticosa.

Tutti ricorderanno che lo stesso nome di Lucini uscì cinque anni fa proprio dalle primarie, come espressione della lista Como Civica, appoggiata da Pd e altre forze politiche, pur non essendo lo stesso Lucini mai stato iscritto al partito di Renzi. Pare che la tentazione ora, tra i vertici del Pd sia di invece schierare un politico al 100%. Il nome più ricorrente sarebbe a questo punto quello dell’onore – vole Chiara Braga.

Alla Camera dal 2008, Chiara Braga ha anche un’esperienza amministrativa, essendo stata giovanissima vicesindaco e assessore a Bregnano. Nello stesso comune ha anche perso abbastanza clamorosamente la corsa per la poltrona di sindaco contro un’altra giovane donna, Evelina Grassi della Lega. La Braga, responsabile dell’Ambiente nella segreteria nazionale del Pd, potrebbe però aspirare anche a un ministero o a un incarico da sottosegretaria in un ipotetico Renzi bis nel caso di vittoria referendaria del “sì”.

La federazione provinciale ufficialmente non ha nomi sul tavolo. Il segretario Angelo Orsenigo e gli altri componenti del direttivo a breve intraprenderanno un percorso di ascolto della città e delle forze politiche «da cui scaturirà la strada che ci porterà all’individuazione di un candidato sindaco» spiega lo stesso Orsenigo. La prossima settimana potrebbe essere definito nello specifico proprio questo calendario di incontri e consultazioni sul tema, per giungere in breve a una rosa di candidati

Articoli correlati