Cane e coniglietto abbandonati: condannata

UNA 52ENNE DI CANTU’
(m.pv.) Condannata a 800 euro di ammenda per abbandono di animali e disturbo della quiete pubblica. L’imputata è una donna di Cantù, 52 anni, che i vicini di casa avevano segnalato alle forze dell’ordine in seguito ai continui lamenti del cane nel corso della giornata. Dopo più avvertimenti da parte della polizia locale, si è proceduto ad un controllo e all’interno dell’abitazione è stato trovato un coniglietto senza cibo e acqua ristretto in una piccola gabbia, e il cane abbandonato allo stesso modo. La vicenda è approdata in tribunale dove la difesa ha chiesto l’abbreviato con il conseguente sconto di un terzo della pena. Il pm Vanessa Ragazzi ha chiesto una condanna a pagare 4.000 euro, il giudice ha deciso per una ammenda da 800 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.