Canottaggio, medaglie iridate a Tokio: rientro trionfale delle giovani comasche

Canottieri Moltrasio a Malpensa

Accoglienza trionfale per le giovani atlete comasche che ieri mattina sono rientrate dai Mondiali Junior di canottaggio disputati a Tokio, in Giappone, proprio la città che ospiterà le Olimpiadi del 2020.
Una spedizione trionfale per i club del lago, soprattutto per la Canottieri Moltrasio, che ha fatto incetta di medaglie, e anche per la Lario, che ha confermato la bontà del suo settore giovanile a pochi giorni di distanza dai successi ai Mondiali Under 23 negli Stati Uniti.
All’aeroporto di Malpensa – nella foto sopra – ieri il presidente di Moltrasio Alessandro Donegana e altri dirigenti hanno atteso le loro portacolori: la circostanza, del resto, meritava. Giulia Clerici (timoniere) ha conquistato l’oro con il 4+ femminile e il bronzo con l’8+. Su questa barca c’erano le compagne di squadra Arianna Passini e Nadine Agyemang-Heard, oltre alla portacolori della Lario Serena Mossi.
Non solo: Passini, Agyemang-Heard e Mossi hanno pure fatto loro la medaglia d’argento nel 4-.
Logicamente felice il numero uno di Moltrasio, Donegana: «È uno dei giorni più belli nella storia della nostra società – sono le sue parole – Quando abbiamo accolto le nostre portacolori all’aeroporto mi sono commosso: non poteva essere altrimenti».
«La loro caratteristica principale? Giulia, Arianna e Nadine hanno quello che in gergo chiamiamo “orecchio sulla vogata”, un mix di armonia e sensibilità nel dosare la potenza e la velocità del carrello, fattore decisamente importante nel canottaggio».
Non nasconde la sua gioia anche Leonardo Bernasconi, presidente della Canottieri Lario. «La nostra Serena Mossi merita i complimenti – dice – perché ha sedici anni e quindi fa ancora parte della categoria Ragazzi. Ma ha dimostrato di essere all’altezza pure tra gli Junior».
«Un risultato che arriva a pochi giorni di distanza da un fine settimana esaltante ai Mondiali Under 23 di Sarasota – aggiunge – con gli ori di Arianna Noseda e Giorgia Pelacchi e il bronzo di Jacopo Frigerio. La mia gratitudine va ai nostri ragazzi, agli allenatori e a tutte le persone che in un modo e nell’altro hanno dato il loro contributo per raggiungere i vertici iridati».
La Lario festeggerà ufficialmente Serena Mossi domani alle 17 nella sua sede di viale Puecher.
L’attenzione ora si sposta sui Mondiali Assoluti di Linz, in Austria, programmati dal 25 agosto al 1° settembre: in palio, oltre alle medaglie iridate, i pass per i Giochi Olimpici di Tokio 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.