Cantiere delle paratie, ancora irrisolto il nodo di Tavernola

Progetto paratie como

Cantiere delle paratie, passano i giorni ma il nodo che riguarda la futura area di stoccaggio a Tavernola non è ancora stato sciolto. L’accordo per la gestione del sito tra l’azienda che oggi occupa l’area, Regione Lombardia e Infrastrutture Lombarde, ufficiosamente, sarebbe stato raggiunto: la strada è quella della convivenza tra i privati e l’area di stoccaggio. Intanto oggi scadrà il termine ultimo per l’approvazione del progetto esecutivo per poi procedere alla pubblicazione del bando di gara per assegnare i lavori entro il 2 luglio, come annunciato a giugno dall’assessore regionale agli Enti locali Massimo Sertori. Il timore, purtroppo concreto, è che dopo l’ennesimo slittamento, il nuovo cronoprogramma potrebbe essere ancora una volta modificato se non si riuscisse prima a dirimere la questione che riguarda l’area di Tavernola, prevista appunto come centro di deposito da utilizzare durante i lavori. La zona è di proprietà di Regionale Lombardia e gestita dal Comune di Como che ha chiesto al privato di liberare l’area per poterla appunto utilizzare come zona di deposito e stoccaggio dei materiali necessari alla realizzazione delle paratie. La risposta arrivata a Palazzo Cernezzi è stata però negativa ma una soluzione tra le parti, come detto, sarebbe stata raggiunta. Mancherebbe però l’ufficialità, ovvero la firma del nuovo contratto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.