Cantiere paratie, smantellata la scala a ventaglio

Paratie, lavori alla scala ventaglio

Il lungolago di Como è orfano, da ieri, della scala ventaglio. La struttura è stata demolita come dal programma annunciato da Regione Lombardia.
La scala, sul lungo Lario Trento, non distante dall’idrometro del Lago di Como, era stata realizzata nella prima fase del cantiere, sotto l’amministrazione Bruni, nell’area dal famigerato muro di Como.

Anche la scala ebbe problemi di tenuta e simmetria, segnalati già pochi mesi dopo la sua realizzazione. Difficile non notarli, anche perché quella parte del lungolago è stata per un decennio una delle poche fruibili nell’area delle paratie. Dieci anni fa esatti, fu l’ex azzurro campione del mondo 2006, Gianluca Zambrotta, a riconsegnare la fetta di lungolago tra piazza Cavour e i giardini a lago ai comaschi. Passeggiata poi chiusa dal 1° novembre 2011 e in seguito riallestita dall’associazione Amici di Como.

Sulla scala ventaglio nessuno ci ha mai potuto mettere piede però, per scendere fino al lago. La demolizione è legata al nuovo progetto che prevede l’adeguamento sismico della vasca B, già realizzata proprio sotto il tratto del lungo Lario Trento. Nella zona in cui era stata realizzata la scala è prevista la realizzazione di un pontile galleggiante per disabili. Si tratta di una piattaforma mobile in grado di alzarsi e abbassarsi per consentire l’accesso delle persone in carrozzina al piano di imbarco dei battelli e dei motoscafi. Il nuovo progetto paratie prevede davanti al lungo Lario Trento ben sei ponti per l’attracco dei natanti. Una grande scala verrà comunque realizzata, davanti a piazza Cavour. Sarà uno dei pochi tratti di lungolago privo del parapetto storico. Anche la ringhiera di ferro con i timoni fa parte del progetto paratie.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.