Cantoni con Beruschi. Il baritono lariano celebra Cervantes con un disco e a teatro

alt

Gli impegni nel 2014 del cantante

Il baritono comasco Carlo Maria Cantoni, attivo da 16 anni nel teatro musicale, è reduce da una tournée di successo nell’ambito del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. Tra ottobre e novembre è stato in Sudamerica con lo spettacolo “Grandes Voces de la Opera Italiana” cantando nei teatri delle città più importanti di Argentina, Paraguay e Brasile. In questo contesto l’8 novembre ha rappresentato l’Italia in un concerto fuori programma per la chiusura delle celebrazioni verdiane

presso il Teatro Colon di Buenos Aires riscuotendo un grande consenso di critica e di pubblico.
Ha appena ultimato, con Franco Fiume della “River records” – già a fianco di Paolo Limiti e di Giorgio Gaber in numerose produzioni artistiche – la registrazione di un cd, “Don Quixote de la Mancha e Dulcinea”. Si tratta di un’opera-musical scritta e diretta dal maestro Sergio Parisini e dalla poetessa milanese Emma Atonna che prevede un’importante produzione teatrale a livello nazionale per il 2014 con il popolare attore teatrale e televisivo Enrico Beruschi nel ruolo recitante di Sancho Panza. Diversi impegni operistici lo attendono per il 2014, unitamente a tournée e recitals in tutto il mondo.
«La musica bella è come il sogno, quando finisce cerchi sempre di ricordarla», dice Cantoni. Che ora lancia, anche su Internet, una nuova iniziativa, dal titolo “LariOpera”. «Occorre cambiare le carte in tavola e pensare a una nuova concezione di fare teatro inserendolo in un nuovo contesto per renderlo accessibile e fruibile a tutti, eliminando quindi quella “classica” distanza tra palcoscenico e sala», dice Cantoni. Che per “modernizzare” l’opera, senza tradirla, propone di ospitare il repertorio belcantistico nei luoghi d’arte e storia del territorio come giardini, chiostri e ville. Info su lariopera.jimdo.com.

Nella foto:
Il Rigoletto di Carlo Maria Cantoni acclamato a Magnitogorsk (Russia) nel 2012

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.