Cantù, amara sconfitta a Trieste: la classifica piange

Trieste Cantù

Una giornata da dimenticare per la Pallacanestro Cantù. L’Acqua S.Bernardo è stata infatti sconfitta nella trasferta di Trieste. Uno stop amaro, con i brianzoli avanti praticamente per tutto il match e superati nei secondi finali dopo una incredibile serie di errori al tiro e nelle scelte offensive. Una prova in generale positiva segnata da questi sbagli che si sono rivelati determinanti. Alla fine il tabellone segnava 82-79 per la formazione giuliana.

Classifica che non sorride a Cantù. Nella parte bassa, Varese e Trento hanno vinto a sorpresa, rispettivamente contro Sassari e Milano. L’Acqua S.Bernardo è tornata quindi ultima a 12 punti, alla pari con Varese. Trento è salita a 14 con Fortitudo Bologna e Reggio Emilia. Brianzoli ora attesi da due derby lombardi, il 14 marzo con Cremona a Desio e il 21 al Forum con l’Olimpia Milano.

«Abbiamo disputato una buona partita, condotta per gran parte del tempo – ha detto alla fine coach Piero Bucchi, allenatore di Cantù – Alla fine ci è mancato il colpo del ko. Peccato aver sbagliato nei minuti finali diversi tiri aperti contro la loro difesa a zona, siamo stati bravi a costruirli ma andavano segnati. Purtroppo, ci è mancata quella freddezza necessaria per vincere. Torniamo a casa sì con una sconfitta ma anche con tante cose positive, per noi una ulteriore convinzione del lavoro che stiamo svolgendo,
che è buono. Occorre continuare su questa strada. La squadra ha mostrato una bella faccia: è stata gagliarda, vivace e, pur commettendo degli errori e soffrendo a rimbalzo, ha tenuto nel complesso un buon atteggiamento, un atteggiamento da battaglia».

Piero Bucchi
Intervista a Piero Bucchi (immagini RaiSport)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.