Cantù, amara sconfitta in volata nella trasferta di Trento

Cesare Pancotto

Sconfitta in trasferta e tanto amaro in bocca per la Pallacanestro Cantù, battuta per 74-73 nella partita con l’Aquila Trento; Acqua S.Bernardo superata negli istanti finali mentre stava cullando già il sogno di tornare a casa con un successo.

Classifica che non sorride alla formazione di coach Cesare Pancotto, nella foto, ultima a quota 4 punti con Trieste e la Fortitudo Bologna, che ha raggiunto lombardi e giuliani. Per gli emiliani, esordio con vittoria per l’ex canturino Luca Dalmonte, subentrato all’esonerato Romeo Sacchetti.

Mercoledì prossimo Acqua S.Bernardo impegnata a Desio nel recupero con Trieste. «Voglio pensare che la sconfitta di Trento ci darà maggiore cattiveria e voglia di migliorare in vista della gara di mercoledì, in casa, contro Trieste – ha commentato alla fine Cesare Pancotto – Nonostante la mancata vittoria, di cose buone ne abbiamo fatte tante: in primis buona è stata la nostra difesa, che di solito è il nostro punto debole. Siamo riusciti a invertire questo trend partendo dai rimbalzi, dai tiri da sotto e da tutto il resto; siamo stati capaci di recuperare sedici punti nel corso del primo tempo, poi 5-6 punti nell’ultimo quarto. Ciò significa che le doti questa squadra le ha, bisogna solo metterle in pratica in mezzo al campo».

«Certo, una vittoria avrebbe dato certamente fiducia e compattezza; tuttavia, sono certo che questa sconfitta ci darà ancora più forza e determinazione – ha concluso il tecnico – Mettiamo insieme le cose buone fatte e cerchiamo di migliorarle in vista della partita con Trieste».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.