Delusione Cantù: Reggio Emilia espugna il PalaDesio

Cantù-Reggio Emilia 2021

Doveva essere la gara più importante della stagione, ma ancora una volta Cantù ha perso per un soffio, in volata, sbagliando l’ultimo tiro (ancora una volta con Frank Gaines) e pagando per qualche errore di troppo. E dopo l’euforia del successo infrasettimanale a Brescia, ora in Brianza regna la delusione: la partita interna di ieri è infatti terminata 71-72 per Reggio Emilia, che ha così espugnato il PalaDesio. Significativo il parziale della quarta e ultima frazione: 12-21 a favore della formazione ospite: l’ennesima occasione gettata al vento.

A due giornate dalla fine, classifica sempre complicata per la formazione di coach Piero Bucchi, ultima a quota 16 punti e preceduta a Fortitudo Bologna e Brescia, a quota 18 e da Reggio Emilia, Cremona, Pesaro e Varese a 20. Nelle ultime due giornate l’Acqua S.Bernardo è attesa dalla trasferta a Bologna con la Fortitudo (25 aprile) e dalla sfida interna con la Dinamo Sassari (il 2 maggio).

Le parole del coach

«Chiaramente sono molto dispiaciuto per il finale di gara e per la sconfitta. Si tratta di un’altra partita persa di un soffio, quindi il rammarico è tanto – ha detto al termine Piero Bucchi, allenatore della Pallacanestro Cantù – Tuttavia, finché non sarà la matematica a condannarci, noi daremo tutto noi stessi. Mancano due partite, contro Fortitudo Bologna e Dinamo Sassari, non ci resta che dare il massimo, non c’è tanto da girarci intorno. Oggi abbiamo pagato la nostra inesperienza, nell’ultimo quarto è mancata un pizzico di esperienza, questo è evidente. Potevamo e dovevamo gestire meglio il risultato nei minuti finali».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.