Pallacanestro Cantù, Gerasimenko suona la carica alla festa degli auguri

© | . . Dmitry Gerasimenko con il sindaco di Cantù Claudio Bizzozero

Serata all’insegna del nuovo proprietario Dmitry Gerasimenko al palasport Pianella. L’occasione, la festa degli auguri del club brianzolo, la prima per l’imprenditore che, dopo le dimissioni di Anna Cremascoli, sta per diventare ufficialmente presidente della Pallacanestro Cantù. Dopo aver ricevuto l’invito di proseguire per la sua strada dal sindaco Claudio Bizzozero, Gerasimenko ha preso la parola e ha ringraziato tutti i tifosi canturini per la loro passione e per l’accoglienza che gli hanno riservato. Ha poi sottolineato che gli obiettivi sono ambiziosi: “Nella prossima stagione vorrei già avere un trofeo sulla nostra maglia – ha detto – e in ogni caso l’obiettivo è portare la squadra ad alti livelli e farla stare lì”.

Il sindaco Bizzozero, dopo che lo aveva fatto nei giorni scorsi sui social network, ha confermato la sua fiducia al nuovo patron: “La voglio ringraziare a nome personale e della città – ha detto – Vada avanti su questa strada”.

Un annuncio importante è arrivato da Andrea Mauri di “Tutti insieme Cantù”: è stato chiesto alla Federazione di poter organizzare in Brianza le finali del campionato italiano Under 20 di basket, che si svolgeranno nel mese di aprile del 2016. In caso di assegnazione la manifestazione si svolgerà al palasport Pianella a Cucciago, alla palestra Parini di Cantù e al Palasampietro di Casnate con Bernate.

Tra gli ospiti della serata di festa e auguri, il prefetto di Como Bruno Corda, che non ha mai nascosto di essere un grande tifoso della formazione brianzola fin da giovane e che spesso si vede in tribuna a fare il tifo per la Pallacanestro Cantù.

Martedì, intanto,  è prevista la premiazione del nuovo allenatore Sergej Bazarevich. In ogni caso mercoledì a Boloagna, per la trasferta contro la Virtus, ci sarà in panchina ancora Nicola Brienza, che domenica scorsa – dopo l’esonero di Fabio Corbani – ha guidato la Vitasnella al successo nel match interno con Trento, rivelazione del campionato.

Massimo Moscardi

Articoli correlati