Cantù mastica amaro: la stagione 2011-2012 è terminata

2012_02-17_Coppa_Italia_Cantu_Avellino_ShermadiniUn risultato incredibile che nessuno, oggettivamente, avrebbe potuto immaginare solo una settimana fa. Cantù ha chiuso la sua stagione perdendo in casa gara 5 dei quarti di finale dei playoff contro la Scavolini Pesaro: 69-78 il punteggio fonale della gara.
Un incubo, per i sostenitori della squadra brianzola, se si pensa che solo una settimana fa, la Bennet era in vantaggio per 2-0 e tutto faceva pensare che la conquista del match point fosse solo una formalità.
Invece è arrivato il crollo, con i due stop nelle gare giocate a Pesaro e con la Scavolini dell’ex Luca Dalmonte capace di ribaltare tutto a suo favore a Cucciago.
Si è così chiusa bruscamente una stagione in cui Cantù ha sì fatto bella figura, ma alla fine non ha raccolto nulla. Sconfitta nella Supercoppa e in Coppa Italia da Siena, la squadra di Trinchieri ha regalato belle emozioni in Eurolega, dove ha “rischiato” di arrivare ai quarti, mentre in campionato la corsa si è fermata bruscamente nel primo turno dei playoff.
Ora si tratta di capire quello che sarà il futuro della formazione brianzola. Come è noto, la Bennet ha da tempo annunciato che non sarà più il main sponsor. Per quanto riguarda i giocatori, Georgi Shermadini (nella foto)  ha già firmato con il Maccabi Tel Aviv, e cestisti cone Vladimir Micov e Doron Perkins hanno un buon numero di squadre che li stanno corteggiando.
Per quanto riguarda il brusco finale di stagione, coach Andrea Trinchieri, allenatore di Cantù, afferma:  “Avremmo veramente voluto che finisse in modo differente. Siamo arrivati a gara 5 con la Scavolini sulle ginocchia. Siamo arrivati in una brutta condizione, senza alcuni elementi importanti e per cercare di sopravvivere alle sfortune abbiamo tirato il collo agli altri”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.