Cantù, nuovo stop: a Desio il successo della Virtus Bologna

Belinelli Cantù-Virtus Bologna 2020-2021

Pronostico rispettato al PalaDesio. Cantù ha lottato fino all’ultimo, ma alla fine la maggior forza della Virtus Bologna, soprattutto sottocanestro, ha fatto la differenza. Nella prima giornata di ritorno in serie A di basket, successo degli emiliani con il punteggio di 82-91. La Virtus ha confermato la sua striscia vincente fuori casa: in questa stagione in trasferta non è mai stata battuta.

Nella formazione di coach Cesare Pancotto i migliori marcatori sono stati gli ultimi due giocatori giunti in Brianza, Frank Gaines, con 24 punti e Kavell Bigby-Williams con 21. Un incontro equilibrato nella prima parte: dopo 20′ il tabellone segnava 38-39 per gli ospiti. Poi nella terza frazione la Virtus si è fatta valere con un secco parziale di 23-34 e ha preso il distacco di una decina di punti che ha mantenuto fino al termine.

L’Acqua S.Bernardo rimane ferma a quota 8 punti in classifica, al penultimo posto davanti a Varese, che anche in questo turno non è scesa in campo per la problematica legata al Covid-19. Nella prossima giornata i canturini sono attesi sul campo di Pesaro (palla a due domenica 24 gennaio alle 18.30).

«È stata una partita giocata e lottata fino alla fine – ha detto ieri al termine Cesare Pancotto, coach dell’Acqua S.Bernardo – Ci sono stati tre valori assoluti. Anzitutto, è bastato un calo nel terzo quarto perché Bologna, squadra di talento e grandi giocatori, mettesse in atto quella che era la forza per decidere la partita. Tuttavia, abbiamo giocato gli altri tre quarti di altissimo livello, pur non essendo stati sufficienti. Seconda cosa importante: i nostri avversari hanno avuto il doppio dei punti in area e sotto questo aspetto, però, chiamo in causa Teodosic cha costruito per tutti, per i lunghi, per i tiratori e per sé stesso. Noi abbiamo cercato di arginarli in ogni modo, in tutto e per tutto, perché contro una squadra come Bologna, che ha sempre vinto fuori casa, solo per dirne una, abbiamo cercato di fare il più possibile una partita di continuità e di contenuti. Il fatto che non ci siamo mai arresi è un fatto molto positivo, che ci deve fare capire che siamo sulla strada giusta; dobbiamo solo fare uno step in più, perché quello che stiamo facendo per ora non è sufficiente, ma la strada è quella giusta».

Nella foto, un’azione d’attacco dell’ex Nba Marco Belinelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.