Sport

Cantù pigliatutto in campionato e in Eurocup

alt

Domani a Cucciago c’è la gara con il Nymburk

«Andiamo a Roma per strappare qualcosa di importante». Detto e fatto, coach Stefano Sacripanti lo aveva annunciato alla vigilia della trasferta nella capitale ed è stato di parola visto che la sua Pallacanestro Cantù è riuscita a cogliere una vittoria corsara pesantissima per 80-82 contro l’Acea, la prima in campionato lontano dal Pianella.
Un periodo di buone notizie per la Pallacanestro Cantù: il presidente Anna Cremascoli, infatti, è nell’ elenco dei vincitori della 28ª edizione

del “Premio Reverberi”. La notizia è giunta in sede a Cantù ieri mattina.
L’importante manifestazione è promossa dal Comune di Quattro Castella (Reggio Emilia) in collaborazione con la Federazione italiana pallacanestro, la Lega Basket e le le più importanti istituzioni sportive. La consegna sarà il 10 febbraio del prossimo anno.
Una affermazione che mantiene la formazione brianzola in vetta in Italia così come in Europa. Non male per una squadra che ancora una volta ha dovuto fare a meno di uno dei suoi cardini offensivi come Pietro Aradori, in panchina per onor di firma, ma che è stata brava a non mollare e a strappare i due punti dopo un tempo supplementare.
Una compagine trascinata da un Jenkins maestoso, un Gentile sempre più incisivo e una prova corale di sostanza. «Tanta roba» insomma per dirla alla Sacripanti. «È una vittoria molto confortante anche perché noi non sappiamo ancora bene chi siamo – spiega l’allenatore – Abbiamo giocato le prime partite con Aradori, che è la nostra prima punta, e con lui avevamo un certo tipo di rotazioni».
«Senza Pietro ne abbiamo avute altre, sia in Eurocup che domenica a Roma. Nel complesso è stato un match di grande fisicità e agonismo e quindi è salita la quantità degli errori. Credo però che le due squadre abbiano fatto vedere una pallacanestro vivace e con degli spunti tecnici interessanti».
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vice Max Oldoini: «Contro un avversario forte fisicamente come Roma abbiamo vinto il confronto a rimbalzo e nonostante 20 palloni persi, un po’ troppi, abbiamo avuto ottime scelte di tiro che ci hanno premiato come la determinazione dimostrata nei momenti difficili».
«Penso che la vittoria di domenica sia stata un altro passo avanti nel nostro percorso di crescita di un gruppo che sta bene insieme, è unito e vuole proseguire su questa strada» spiega ancora Oldoini.
Il calendario non da soste e domani c’è già un altro impegno in Eurocup. «È vero – afferma ancora Oldoini – Ci siamo goduti la vittoria di Roma ma ora siamo già tutti concentrati sulla gara di domani in casa contro il Cez Nymburk, una squadra forte e solida che ha elementi di valore come Reynolds e Page e che verrà al Pianella per provare a fare il colpo grosso in chiave qualificazione».
Cantù si presenta a questo match come capoclassifica solitaria, dopo la vittoria della scorsa settimana con l’Ostenda. «Noi siamo pronti ad affrontare questa sfida con la massima carica – aggiunge il vicecoach – perché vincere ci avvicinerebbe ulteriormente al passaggio alla seconda fase».
Non si sa ancora se avremo a disposizione Aradori. «Sta migliorando ma solo prima della partita lo staff medico ci darà l’ok o no – dice Oldoini – Per noi Pietro è importante, ma nelle ultime due gare tutti hanno dato qualcosa in più per sopperire alla sua assenza: un bel segnale. Detto questo, speriamo di riaverlo con noi mercoledì perché allungherebbe la rotazione e perchè Pietro rimane comunque un elemento fondamentale».
Da ieri si è aperta la vendita dei biglietti per la gara di Eurocup di domani, e per la partita di campionato contro la Sidigas Avellino, che è in programma domenica prossima, 10 novembre, alle ore 18.15 sempre alla Mapooro Arena di Cucciago.
I biglietti per la sfida di Eurocup sono in vendita alla Mapooro Arena, in via per Cantù, 10 a Cucciago, oggi dalle ore 15 alle 18. Domani le biglietterie apriranno alle ore 18.30 esclusivamente per la vendita dei tagliandi per la gara di Eurocup, con una promozione, prezzi scontati, per i ragazzi del Progetto Giovani Cantù che hanno sottoscritto un abbonamento.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Pietro Aradori contro l’Artland: il bresciano rimane in dubbio per la gara di domani (Mv)
5 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto