Sport

Cantù-Roma: l’anteprima

 

altBasket – Questa sera a Cucciago va in scena la sfida tra Chebolletta e Acea, antipasto del match di Coppa Italia del prossimo 7 febbraio
Il match clou della seconda giornata di ritorno di serie A è in programma questa sera all’Ngc Arena di Cucciago dove la Chebolletta Cantù riceve la pari classifica Acea Roma (ore 20). Una “classica” per il basket italiano, che tocca quota 76. Uno scontro diretto che mette in palio punti pesanti ma anche gustoso antipasto dei quarti di finale che andranno in scena il 7 febbraio sul

neutro del Forum di Assago. Quel giorno Cantù e Roma si ritroveranno per la partita d’apertura delle Final Eight di Coppa Italia.
La truppa di coach Andrea Trinchieri, reduce dal ko a Venezia deve affrontare un’altra delle formazioni più in forma del campionato. L’Acea infatti è reduce da quattro successi (6 nelle ultime 7 gare) trascinata dalla sua stella Luigi Datome.
Tutto da seguire il suo duello in campo a suon di canestri con il compagno di nazionale e ora punto di forza della Cheboletta Pietro Aradori, tra l’altro ex di turno.
Prova a leggere questa doppia sfida un grande “doppio” ex come Davide Pessina 45enne indimenticato centro della Nazionale, ora commentatore tv di Sky, che ha giocato con Cantù (totalizzando 58 presenze) dal 1989 al 1991.
In Brianza Pessina vinse con la Clear la Coppa Korac, disputando una delle sue stagioni migliori. Nella capitale invece indossò la maglia della Virtus dal 1996 al 1999 totalizzando 68 presenze. Con l’Italia, invece, ha totalizzato 44 presenze e l’argento agli Europei del 1991.
«Aradori e Datome sono due simboli delle nuove Chebolletta e Acea, appaiate in classifica a quota 22 e protagoniste di questo campionato – dice Pessina – Cantù è la conferma, Roma la rinascita. Si annucia una bella sfida tra due delle realtà di questa stagione: la squadra di Trinchieri nel segno della continuità degli ultimi anni, Roma, invece, nella stagione che doveva essere del ridimensionamento, è tornata in alto giocando anche un bel basket».
Come detto, è tutta da seguire la sfida Aradori- Datome. «Sicuramente entrambi stanno vivendo un bel momento: hanno trovato fiducia e continuità una bella notizia anche per la nazionale visto che saranno chiamati a prenderla in mano a breve. Aradori – aggiunge Pessina- ha girato tante squadre, ma penso che a Cantù abbia trovato la piazza giusta per esprimersi completamente e trovare la maturità».
Da seguire anche il confronto tattico in panchina tra i due tecnici Andrea Trinchieri e Marco Calvani. «Espressioni diverse della bontà della scuola italiana che, tra l’altro, è stata certificata dalla recente nomina di Trinchieri a ct della nazionale greca. Penso che questo sia il giusto riconoscimento degli ultimi anni vissuti ad alto livello alla guida di Cantù» dice il grande ex.
La sfida Chebolletta- Acea, dopo quella in campionato nel “suo” Pianella si rinnoverà anche nei quarti di Coppa Italia. Uno scontro ancora più aperto? «Direi che sono due partite diverse perché in contesti e manifestazioni differenti. Certo che quella di domenica in campionato sarà un ghiotto antipasto che servirà alle due squadre per studiarsi».
In sintesi: chi vince stasera e dove possono arrivare le due squadre? «Ripeto: è una partita interessante e aperta tra due delle migliori realtà del campionato italiano, ma che sono partite con obiettivi diversi. Possono entrambe arrivare lontano, soprattutto Cantù. Non so se sarà l’anno buono per lo scudetto – conclude Davide Pessina – Certo è che questo torneo, non avendo una dominatrice assoluta, è apertissimo. Potrà succedere di tutto, dipenderà da chi arriverà più in forma ai playoff. Cantù, avendo giocato in molte finali negli ultimi anni, nella Eurolega è avvantaggiata. Personalmente la vedo bene per il rush finale».

A.P.

27 Gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto