Cantù senza tregua: domani arriva Montegranaro

alt

Basket  – Archiviata la sconfitta di Santo Stefano a Venezia, la formazione brianzola prepara il match interno di domenica contro Montegranaro

(a.p.) «Vogliamo e dobbiamo chiudere questo grande 2013 nel modo migliore, battendo domani sera Montegranaro».
Pietro Aradori non ha dimenticato la sconfitta subita dalla sua Acqua VitaSnella Cantù a Santo Stefano in quel di Venezia per 84-79 ma conosce il modo ideale per archiviarla in fretta e preparare il campo al nuovo anno: «Certamente quella in Laguna è stata una partita particolare che non abbiamo giocato ai nostri livelli soliti. Soprattutto abbiamo subito troppo sotto canestro

dove l’assenza del nostro totem Marco Cusin (che sarà indisponibile anche per il match di domani) si è fatta sentire e non poco. Come ha detto il nostro coach ci sono mancate lucidità ed energie per riaprire nel finale la gara contro un avversario che ha giocato bene e ha meritato. Ma veniamo da un tris di partite molto intense e dispendiose che ci ha visto prima vincere l’ultimo impegno di Eurocup contro Zagabria e poi i due derby ravvicinati a Varese e in casa contro Milano. Con questo ritmo incessante del calendario è normale avere una battuta d’arresto anche perché ricordiamo che in campo ci sono gli avversari e mai come quest’anno vincere in trasferta è difficile in Europa come in Italia. Lo ha dimostrato Venezia ma anche tutti gli altri risultati dell’ultimo turno di campionato: ogni partita è un battaglia, fuori casa lo è ancora di più».
Infatti a Santo Stefano hanno perso tutte le prime della classe: la capolista Siena in casa da Caserta ma anche Brindisi e Sassari agganciate da Roma a quota 16 in coabitazione proprio con Cantù.
«A Venezia ci sarebbe piaciuto brindare al primo posto – dice Aradori – purtroppo non è andata come speravamo. Il campionato però mai come quest’anno è equilibrato senza una vera padrona e questo lo rende molto interessante per la gioia dei tifosi. Soprattutto sta dimostrando come sia difficile vincere in trasferta non solo per noi ma per tutti. Per quanto ci riguarda voglio sottolineare che non cambiamo l’atteggiamento rispetto alle gare in casa: sul proprio terreno tutte le squadre rendono di più».
Cantù compresa, che al Pianella si sta rivelando invincibile. «Tocchiamo ferro – scherza il bomber canturino – Però è così: il nostro obiettivo è mantenere a lungo questa nostra imbattibilità interna perché il Pianella e i nostri tifosi danno quel qualcosa in più che rende il nostro campo un fortino difficile da espugnare anche per le grandi squadre».
Ben venga quindi che l’ultima gara del 2013 sia in programma domani sera (ore 18.15) a Cucciago contro la Sutor Montegranaro del grande ex Charlie Recalcati.
«Non sarà facile contro un avversario ben allenato e voglioso di riscattare l’ultimo ko contro Pistoia, ma ripeto vogliamo e dobbiamo vincere per mantenerci nei quartieri alti della classifica ma anche per la nostra imbattibilità casalinga». Una vittoria per chiudere con il brindisi un’annata speciale anche per Pietro Aradori. «È vero, il 2013 è stato un anno importante per me sia con Cantù che con la Nazionale. Arrivare a Cantù mi ha permesso di esprimere al meglio tutte le mie potenzialità sia in Italia che in Europa: abbiamo chiuso il campionato scorso strappando una semifinale a Sassari con il fattore campo avverso e giocato un’Eurolega da protagonisti. Poi in estate ho avuto la fortuna di partecipare agli Europei con la nazionale arrivando nelle prime otto con un percorso importante e mancando di un soffio la qualificazione ai mondiali. E poi questa prima parte di nuova stagione con Cantù sta andando proprio bene e con grandi risultati. Ma è solo l’inizio perché voglio un 2014 ancora più bello e vincente da vivere intensamente con la maglia di Cantù».
Intanto è iniziata ieri la vendita dei biglietti per la gara di campionato tra Acqua Vitasnella Cantù e Sutor Montegranaro, in programma domenica 29 dicembre alle ore 18.15 alla Mapooro Arena. I biglietti sono in vendita anche online sul sito www.pallacanestrocantu.com. Domenica 29 dicembre le biglietterie della Mapooro Arena apriranno alle ore 16.15.

Nella foto:
Due momenti dell’ultima sfida casalinga della pallacanestro Cantù contro Milano. Sopra, Marco Cusin contrasta un avversario. A sinistra, Pietro Aradori durante un’azione in campo (fotoservizio Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.