Cantù si rituffa in campionato: «Eurocup tonificante per la serie A»

altBuona anche la prima europea della Pallacanestro Cantù, che ha bagnato l’esordio in Eurocup battendo al Pianella un coriaceo Artland Dragons per 88-86. Una formazione, quella brianzola, che si rituffa in campionato, con il pensiero alla certo non agevole trasferta di domenica sul campo del tostissimo Sassari.
Un successo, quello di Eurocup, sofferto e maturato in rimonta dopo tre quarti che hanno visto capitan Leunen e compagni all’inseguimento del team tedesco. Una vittoria benaugurante

per il futuro non solo europeo di Cantù, come ammette coach Stefano Sacripanti. Per il tecnico, rientrato alla guida della squadra della sua città, finora sono giunte soltanto vittorie nelle sfide ufficiali.
«Quello con l’Artland è un successo fondamentale perché viene dopo quello in campionato e con il rientro in campo di Marco Cusin – sostiene il coach – È una vittoria importante, che ci unisce come gruppo». Il tecnico analizza la gara dai due volti: «Il match è stato più o meno come ce lo aspettavamo: il problema è che non siamo stati bravi nei primi due quarti ad avere l’energia sufficiente per rompere i loro meccanismi».
«Avevamo studiato bene l’avversario – aggiunge l’allenatore – ma nel primo tempo loro sono stati più fisici mentre noi abbiamo camminato troppo, siamo stati un po’ soft e abbiamo sbagliato anche tanti tiri liberi e ben costruiti. Nella seconda parte invece abbiamo fatto ciò che ci eravamo prefissati e abbiamo ripreso in mano il match».
La capacità di reazione della squadra è quella che più ha impressionato il tecnico. Una bella risposta, anche e soprattutto guardando ai prossimi impegni della formazione canturina. «Abbiamo alzato l’intensità e, allungando a tutto campo, siamo riusciti a rompere i loro ingranaggi con una maggiore fisicità. Sotto questo aspetto c’è stato un miglioramento notevole con una reazione importante che ci ha permesso di conquistare un successo importante».
La conclusione è all’insegna dell’ottimismo. «Fare la Coppa ha dei pro e dei contro – dice Sacripanti – ti abitua a ritmi difficili, però ti compatta contro le difficoltà».
Una vittoria che è anche un buon viatico in vista del secondo impegno in campionato in programma domenica sul sempre ostico parquet di Sassari contro il Banco di Sardegna di coach Meo Sacchetti che ha vinto al debutto in Eurocup travolgendo in trasferta l’Oldenburg per 77-96. Tornando al girone di Cantù, da segnalare che il primo turno ha mantenuto fede ai pronostici della vigilia con i successi delle tre squadre favorite per il passaggio del turno: oltre alla FoxTown infatti hanno vinto Le Mans sul campo del Cibona Zagabria per 78-76 con ben 21 punti dell’ex biancoblù Dashaun Wood e anche Ostenda in casa contro i cechi del Cez Nymbrurk per 90-83. La settimana prossima Cantù per il secondo turno sarà attesa dalla trasferta in Francia, mercoledì a Le Mans.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
La vittoria
Sopra, un canestro del nuovo capitano Maarten Leunen durante la gara di Eurocup vinta contro i tedeschi dell’Artland Dragons. A sinistra, un timeout con coach Sacripanti (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.