Sport

Cantù, stasera partono i playoff. «Vogliamo entrare nelle prime quattro»

alt Basket.   Alle 20.30 Vitasnella-Acea Roma
«Ci siamo, arriviamo al momento importante delle stagione e per noi questi quarti contro l’Acea Roma sono una vera finale». Insiste sul concetto che sta ripetendo da tempo Stefano Sacripanti, coach della Vitasnella che da questa sera apre i playoff ospitando, alla Mapooro Arena, la gara 1 (ore 20.30) dei quarti con Roma.
Coach Sacripanti. C’è tanta attesa per questi playoff.
«Si entra nella fase calda dell’anno. Ma essere qui non è un fatto normale o scontato, ricordiamoci il ridimensionamento estivo del club e tante scommesse che abbiamo scelto di fare come roster».

Dunque, qual è l’obiettivo di questa fase?
«A inizio stagione volevamo centrare i playoff; ora, il secondo traguardo è quello di provare a entrare nelle prime quattro».
Tra l’Acqua Vitasnella e la semifinale però c’è di mezzo l’Acea Roma.
«I playoff cancellano tutto. Roma è un avversario tosto, molto atletico con giocatori esperti di partite playoff quali Goss, Jones e Hosley. È una squadra di tutto rispetto che è partita con ambizioni e che ha fatto di tutto per chiudere al meglio possibile la regular season. Inoltre è una di quelle formazioni che ha vinto di più fuori casa e che sente meno il fattore campo».
Il Pianella quest’anno è inviolato, con 15 vittorie su 15 gare disputate.
«So che ci sono ancora biglietti a disposizione, ma spero in un Pianella esaurito e di vedere, oltre ai fedelissimi anche chi magari pensa di assistere solo dalla semifinale. Io dico che ora serve l’aiuto di tutti».
Come arriva l’Acqua Vitasnella a questo esordio nei playoff?
«Stiamo abbastanza bene, abbiamo recuperato Uter, Gentile e ci presentiamo al completo».
Cantù pronta quindi per la serie: prime due gare in casa, oggi e giovedì 22, quindi terza ed eventuale quarta nella capitale il 24 e 26, per poi tornare in Brianza in caso di bella il 28 maggio.
«Sinceramente pensiamo solo a gara 1: dopo nove giorni di stop è quella forse più importante e difficile per riprendere il ritmo. Dobbiamo pensare a giocare una partita alla volta ed essere bravi ad azzerare, subito dopo averla finita, emozioni, energie e fatiche».
Chi vince sfiderà in semifinale la vincente di Siena-Reggio Emilia. L’altra parte del tabellone, che gioca sempre un giorno in anticipo, propone Milano-Pistoia e Sassari-Brindisi.
«Penso che l’equilibrio pazzesco della regular season sarà confermato anche nei playoff, a cominciare dai quarti dove vedo tutte serie aperte. Milano parte favorita e occhio a Sassari, che si è rinforzata; ma tutte le partecipanti possono arrivare in fondo. Sinceramente ci interessa pensare solo a noi stessi e cominciare bene la sfida con Roma».
Una bella sfida, questa, per i suoi ragazzi.
«Il gruppo è cresciuto individualmente e come sistema di squadra, ma sappiamo di avere tanti giocatori alla prima esperienza di playoff come Rullo, Abass, Gentile, Buva ma anche gli stessi Uter e Jenkins. Ma, ripeto, a questo punto abbiamo un nuovo e unico obiettivo: entrare nelle prime quattro».

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Al Forum di Milano
Cantù impegnata contro l’Armani, la squadra che ha terminato prima nella regular season 2013-2014
20 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto