Cantù-Torino, gara decisiva per i playoff
Sport

Cantù-Torino, gara decisiva per i playoff

Gli appelli, ad ogni livello con ogni mezzo, non sono mancati per tutta la settimana. Oggi è il giorno in cui Marco Sodini, allenatore della Pallacanestro Cantù, si attende una grande partecipazione di pubblico per avere la spinta giusta nella partita che potrebbe davvero valere una stagione.
Alle 18 a Desio i brianzoli ricevono la Fiat Torino in una gara decisiva nella corsa per i playoff, che al di là di dichiarazioni scaramantiche, a questo punto sono l’obiettivo della formazione canturina.
«Durante la settimana sono stato bello vivace, molto più del solito. Questa con Torino è una partita importante, l’Auxilium è una squadra forte, lo dico in maniera diretta – spiega Sodini – La gara è un crocevia per noi, anche se ne mancano ancora otto alla fine. Se vogliamo essere ambiziosi e competere per obiettivi più grandi di quella che non sia la salvezza, ovviamente abbiamo bisogno di vincere, senza girarci intorno».
Secondo incontro, per i brianzoli, del ciclo di ferro con le più forti della serie A. Sette giorni fa è arrivata la sconfitta di Venezia; oggi c’è Torino, poi due trasferte a Brescia e a Bologna. Poi nuova sfida casalinga con Milano.
«Dopo la partita con Venezia, dove tutto è andato come non doveva andare, vorrei tanto che la nostra reazione fosse esplosiva – afferma ancora l’allenatore della Pallacanestro Cantù -È da martedì che continuo a fare appelli per avere il palazzo pieno. Mi sono sentito in dovere, ed in diritto, di chiedere aiuto adesso che ne abbiamo bisogno. La reazione – di testa – dei miei giocatori dopo la sconfitta di Venezia è quella che mi aspettavo. Nessuno di noi vuole ripetere una prestazione di quel tipo».
Nello specifico, sulla gara odierna contro i piemontesi il coach dice: «Quella con l’Auxilium è una partita che riveste un significato particolare anche perché a Torino abbiamo giocato la nostra miglior partita del girone di andata – conclude Sodini – Ho comunque preparato i miei giocatori al fatto che sarà una partita diversa, di sofferenza, dove per 40’ avremo la necessità di essere al nostro massimo, tutti insieme, coesi».

25 marzo 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto