Cantù, ultimo appello in Eurolega. A Desio c’è la corazzata Barcellona

Basket maschile – Sfida decisiva per i brianzoli
Bennet obbligata a vincere per proseguire il cammino. Ma i catalani finora hanno perso soltanto in un’occasione
«Per continuare il nostro sogno, stasera abbiamo bisogno solo di vincere». Il presente e il futuro della Bennet in Eurolega si fondono nelle parole di Andrea Trinchieri, a poche ore dal “game of the week” del penultimo turno delle Top 16, che vede Cantù questa sera (ore 20.30) cercare l’impresa contro il Barcellona Regal in un Paladesio che da tempo registra il “tutto esaurito”.
Una sfida che arriva a pochi giorni dalla sconfitta in finale di Coppa Italia, ma che di fatto può valere un’intera stagione. Una partita che, in caso di vittoria, terrebbe aperta la porta della qualificazione ai quarti di Eurolega e che invece, in caso di sconfitta, spezzerebbe ogni speranza di rivedere il ritorno di Cantù nell’Olimpo del basket continentale. «La nostra situazione è chiara – ammette Trinchieri – Sappiamo che dobbiamo incontrare una delle squadre più forti d’Europa, che ha perso una sola partita in questa edizione di Eurolega. Se guardiamo il roster del Barca, dobbiamo presumere che non abbiamo alcuna chance. Così, per competere abbiamo bisogno di qualcosa di differente dall’aspetto puramente tecnico: cuore, determinazione, passione ed entusiasmo».
Anche per la squadra spagnola, la partita di oggi è importante perché, vincendo, si assicurerebbe la matematica qualificazione e il primato del girone con un turno d’anticipo come ammette coach Xavier Pascual: «Abbiamo l’occasione per garantirci il passaggio ai playoff – spiega l’allenatore – Ci simo guadagnati questa chance di decidere il nostro futuro. Sappiamo però che a Desio è riuscito a vincere solo il Fenerbahce Ulker. Cantù, infatti, ha dimostrato di essere una squadra molto solida in casa. La Bennet gioca ad alto livello e può contare su un roster bilanciato con ottimi tiratori e un buon complesso generale».
A guidare in campo l’armata catalana questa volta ci sarà il campionissimo Juan Carlos Navarro, mvp agli ultimi Europei, sorvegliato speciale dalla difesa canturina che saltò la sfida dell’andata. Tutto da seguire il suo duello con l’amico, ed ex compagno per sei stagioni, Gianluca Basile. Ma Bennet-Barcellona è molto di più, come ammette anche Giorgi Shermadini: «Stiamo vivendo un momento ricco di partite decisive – afferma il georgiano – Domenica abbiamo perso la finalissima di Coppa Italia e già oggi giochiamo una partita fondamentale per la nostra stagione di Eurolega contro il Barcellona. Per qualificarci ai quarti di finale ci serve la vittoria: sappiamo bene che affrontiamo un grande avversario, ma in casa nostra abbiamo perso solo una volta: ecco perché crediamo nelle nostre possibilità».

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Motivatissimi
Da sinistra, Gianluca Basile, che stasera gioca contro il club in cui ha militato per sei stagioni, e Georgi Shermadini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.