Canzo, precipita durante la scalata, grave 26enne

Pronto soccorso Ospedale Sant'Anna

Il pronto soccorso del Sant’Anna

Sfinito per la fatica dell’arrampicata, un giovane di 26 anni è precipitato dalla parete della montagna a Canzo, nell’Erbese. Il ragazzo è volato da un’altezza di diversi metri e nell’impatto ha riportato ferite e traumi gravi. È ricoverato al Sant’Anna, anche se fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita.
L’incidente è avvenuto attorno alle 10 di lunedì mattina. Il ragazzo, un 26enne originario della Sardegna, era solo ed è stato lui stesso a riferire ai soccorritori cosa fosse accaduto.

Da quanto si è appreso, il giovane aveva deciso di cimentarsi con un’arrampicata su una parete di roccia. La salita però si è prolungata e il ragazzo avrebbe letteralmente esaurito le forze. Sfinito, sarebbe precipitato cadendo per alcuni metri e poi scivolando lungo il pendio ripido per una trentina di metri. Dopo il volo, il ragazzo avrebbe perso i sensi per poi riprendere conoscenza dopo un tempo difficile da calcolare. Lui stesso è riuscito a chiedere aiuto e allertare i soccorsi.

A Canzo è intervenuto il Soccorso Alpino, oltre all’elicottero del 118. A bordo del velivolo, il 26enne è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, dove è stato ricoverato per un grave politrauma. Fortunatamente però, nonostante la spaventosa caduta e le ferite, non sarebbe in pericolo di vita. Ha riportato un trauma cranico e la frattura di due vertebre.

Articoli correlati