Capellato a processo: questa volta è assolto

GIÀ CONDANNATO PER OMICIDIO
Emanuel Capellato, condannato in primo grado all’ergastolo (con Leonardo Panarisi) per l’omicidio di Antonio Di Giacomo, è stato nuovamente processato ieri mattina in Tribunale a Como. Questa volta l’accusa era di aver rilasciato falsa testimonianza in merito a una vicenda di clonazione di carte di credito. Capellato infatti in aula si assunse tutte le responsabilità ma non venne creduto dalla Procura di Como che al riguardo aprì un fascicolo d’indagine. Ieri però è giunta l’assoluzione (l’avvocato era Gerardo Spinelli) in quanto al momento della deposizione nessuno aveva detto all’imputato che poteva anche avvalersi della facoltà di non rispondere essendoci la consorte tra le persone finite a processo assieme a lui.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.