Cultura e spettacoli

Capolavori del Seicento lombardo a Brera

altI pezzi forti sono le pale d’altare di Fede Galizia, dei Nuvolone e del Cerano

Trionfi barocchi in scena tra Milano e Ferrara. Fino al 6 gennaio Palazzo dei Diamanti ospita per la prima volta in Italia una monografica dedicata al pittore spagnolo Francisco de Zurbarán (1598-1664), grande mistico del “Siglo de oro”. Un’importante occasione per scoprire la forza delle invenzioni di un artista straordinario, a lungo ricordato dalla critica come il “Caravaggio spagnolo” grazie a opere percorse da un naturalismo

asciutto e monumentale, sintesi mirabile di tradizione e innovazione.
A Brera invece va in scena un gruppo di significative opere lombarde del XVII secolo, in massima parte restaurate negli ultimi decenni con finanziamenti ministeriali e di privati, normalmente sottratte all’attuale percorso espositivo. La selezione presentata, comprendente 46 opere, privilegia i dipinti di grande formato, difficilmente movimentabili al di fuori del circuito del museo; ben 21 sono i dipinti dai depositi interni ed esterni di Brera, tutti destinati a essere esposti nel futuro progetto museale denominato “Grande Brera”.
Il pezzo forte della mostra è rappresentato da quattro importanti pale d’altare, tre delle quali firmate e datate: di Fede Galizia il Noli me tangere (1616), della maturità di Carlo Francesco Nuvolone è l’Assunzione della Vergine (1648), ormai pienamente barocca, e di Giuseppe Nuvolone il San Francesco in estasi (1650), in deposito presso la chiesa parrocchiale di Cornate d’Adda; di Giovan Battista Crespi detto il Cerano è invece il Cristo nel sepolcro, san Carlo e santi (1610 circa), fino a qualche mese fa in deposito presso la chiesa milanese di Santo Stefano.
Il catalogo è pubblicato da Skira. La mostra Seicento lombardo a Brera. Capolavori e riscoperte sarà aperta sino al 12 gennaio nella Pinacoteca di Brera in via Brera 28 a Milano. Orari: 8.30-19.15 da martedì a domenica; ingresso 10/7 euro.

Nella foto:
Due capolavori in scena a Brera. Sopra, La famiglia dei pittori Nuvolone, olio su tela di Carlo Francesco e Giuseppe Nuvolone. A sinistra, Il Cenacolo, olio su tela di Daniele Crespi
14 Nov 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto