Cappellini e Gilardoni, destini comuni: un anno alla riscossa

Meglio l’ippica
di Paolo Annoni

Dieci titoli di motonautica Formula 1 il primo, dieci titoli mondiali di canottaggio il secondo. Guido Cappellini e Daniele Gilardoni hanno rappresentato e rappresentano lo sport lariano in giro per il pianeta. Una storia comune per i due campioni, buoni amici nonostante la differenza di età e il diverso modo di intendere l’andare sul lago. Per anni sono stati anche dirimpettai in viale Puecher, a Como, l’uno al civico 6 alla Canottieri Lario, l’altro all’8 allo Yacht Club Como. Lo scorso anno

, di questi tempi, hanno maturato una decisione storica. Cappellini ha detto addio alla F1 dopo una carriera che lo consacra tra i più grandi di tutti i tempi. Un saluto dopo 171 gran premi, 62 successi, 70 pole position e un totale di 104 podi. Non ha lasciato la motonautica, però. Dalla Formula 1 è passato all’offshore. Dopo la prima stagione di Class 1, Guido ha dimostrato di essere vincente anche su queste barche. È salito sul podio otto volte su dieci. Sazio? Neanche per idea, l’obiettivo del 2011 è il podio iridato. Gilardoni nella primavera 2010 aveva invece lasciato la sua Lario. Un divorzio sofferto e difficile per l’atleta e la società. Quella passata è stata una delle stagioni meno vincenti per il campione del remo. Ha iniziato la preparazione e l’attività in ritardo e preso parte soltanto a otto regate ottenendo tre medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo. Sul doppio, con il giovane Josè Casiraghi, si è laureato vicecampione d’Italia a Mantova e campione lombardo a Pusiano. Pur in un momento di grande forma di Gilardoni, per lui non è arrivato il pass per Mondiali neozelandesi sul “suo” quattro di coppia. La barca alla fine non ha vinto nulla, dopo nove ori consecutivi. Il 2011 potrebbe essere ancora il suo anno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.