Capriolo cade nel lago. Salvato dai vigili del fuoco

alt

A Griante ieri mattina

Una storia a lieto fine ha allietato la mattinata di ieri a Griante, comune del centrolago. Un capriolo, sceso fino al lago forse per abbeverarsi, è caduto nel lago in un tratto poco distante da Villa Carlotta. La bestiola ha iniziato immediatamente ad arrancare, faticando per raggiungere la riva anche per colpa del freddo che intirizziva gli arti.
Per fortuna, un autista ha notato quanto stava avvenendo e ha avvisato i vigili del fuoco. I soccorsi sono scattati alle 8.20 e hanno operato in

due modi distinti: via lago, con i mezzi partiti da Dongo, e via terra, con i pompieri in arrivo da Menaggio. Le operazioni non sono state semplici, in quanto la bestia spaventata, al posto che guadagnare la riva si allontanava sempre più dalle mani dei soccorritori. Alla fine, il capriolo ha deciso di fidarsi e si è piano piano avvicinato alla sponda. Quel tanto che è bastato per permettere ai vigili del fuoco di afferrarlo e portarlo in salvo, fuori dalle acque gelide del lago. Sul posto (dove è giunta anche la polizia provinciale) l’animale è stato visitato da un veterinario dell’Asl che l’ha trovato in buone condizioni, seppur infreddolito e spaventato. La fase successiva dell’intervento è stata la più lieta: il capriolo è stato infatti portato sui monti del lago e liberato nel mezzo di un bel prato. La prossima volta che scenderà a valle, la speranza è che presti più attenzione. L’allarme è rientrato quando ormai erano le dieci.

M.Pv.

Nella foto:
La povera bestia era scesa a valle per bere nelle acque del lago di Como

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.