Carabiniere fuori servizio arresta due immigrati

L’episodio venerdì pomeriggio
Scoperti in un supermercato cittadino mentre rubavano alcolici e shampoo
Un carabiniere fuori servizio, impegnato a fare la spesa con la moglie al supermercato Carrefour di viale Recchi, a Como, ha arrestato due immigrati originari del Ghana, scoperti mentre rubavano alcolici e shampoo.
Già il 26 aprile scorso, lo stesso militare, un maresciallo della stazione di Como, si era reso protagonista di un intervento analogo arrestando due ladri nello stesso supermercato.
Anche in quel caso, aveva lasciato sacchi e borse della spesa per un intervento fuori programma
.
Venerdì pomeriggio, attorno alle 18.30, in abiti civili il carabiniere era a fare la spesa con la moglie. Spingeva il carrello quando si è accorto dei due africani, uno di 29 anni e l’altro di 50, che stavano cercando di fuggire con la merce rubata dopo aver minacciato con un paio di forbici l’addetto alla sicurezza.
Immediato l’intervento del militare dell’Arma, che ha subito bloccato uno dei due malviventi. L’altro ladro è riuscito a fuggire ma è stato fermato pochi minuti dopo a poca distanza dal market da una pattuglia dei carabinieri di Como, subito intervenuta su richiesta dello stesso maresciallo fuori servizio.
Condotti in caserma e sottoposti ai controlli del caso, i due immigrati sono stati trovati in possesso delle bottiglie di alcolici e delle confezioni di shampoo rubate al supermercato di via Recchi, oltre che delle forbici utilizzate per minacciare l’addetto alla sicurezza.
Accusati di rapina, i malviventi sono stati trattenuti in camera di sicurezza nella caserma del comando provinciale dei carabinieri. Processati ieri mattina con rito direttissimo, hanno patteggiato la pena e sono stati rimessi in libertà nonostante si trattasse di individui già noti alle forze dell’ordine e accusati di precedenti reati analoghi.

Anna Campaniello

Nella foto:
Accusati di rapina, i malviventi sono stati trattenuti nella caserma del comando provinciale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.